17:02 15 Novembre 2019

Immigrazione, pugno di ferro di Trump: via limite detenzione per famiglie migranti

© REUTERS / Lucy Nicholson
Politica
URL abbreviato
370
Seguici su

Oltre a inserire la detenzione a tempo indefinito delle famiglie migranti illegali, il presidente degli Stati Uniti vuole porre fine allo ius solis, considerato "un diritto ridicolo".

L'amministrazione americana vuole introdurre una nuova norma, che permetterebbe la detenzione a tempo indefinito per le famiglie dei migranti che varcano illegalmente il confine fra Stati Uniti e Messico.

La nuova misura, come spiegato dal New York Times, potrebbe entrare in vigore già tra 60 giorni, ma prima dovrà essere approvata da un giudice federale.

Dal Dipartimento di Sicurezza Interna hanno fatto sapere che la nuova norma permetterà "ai genitori e figli di stare insieme".

Di parere opposto e sul piede di guerra gli avvocati che si occupano di immigrazione, convinti che una detenzione lunga, anche se con i genitori, può aumentare il rischio di traumi psicologici, oltre alle probabilità di ammalarsi. 

Ricordiamo che la norma attualmente in vigore poneva un limite di 20 giorni alla detenzione dei migranti con bambini.

L'amministrazione statunitense "sta valutando molto seriamente" la possibilità di "porre fine alla cittadinanza come diritto di nascita", il cosiddetto ius solis. Lo ha dichiarato il presidente Donald Trump, intervenendo dalla Casa Bianca.

Tags:
Casa Bianca, Messico, Società, Migranti, Immigrazione, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik