19:12 24 Febbraio 2020
Politica
URL abbreviato
8022
Seguici su

Il consigliere del presidente Trump alla sicurezza nazionale John Bolton ha rimproverato la Cina di aver intimidito gli altri Paesi in relazione allo sfruttamento delle risorse del Mar Cinese Meridionale.

"Di recente i tentativi della Cina di intimidire gli altri Paesi dallo sfruttamento delle risorse nel Mar Cinese Meridionale sono diventati più preoccupanti. Gli Stati Uniti appoggiano fortemente coloro chi si oppone alle intimidazioni e alle tattiche violente che danneggiano la sicurezza della regione", ha twittato Bolton.

​Le isole Paracelso e l'arcipelago Spratly nel Mar Cinese Meridionale sono oggetto di una lunga disputa territoriale tra Cina, Brunei, Vietnam, Malesia e Filippine.

Lo scorso giugno il ministro della Difesa cinese Wei Fenghe è intervenuto pubblicamente contro le azioni di Washington nel Mar Cinese Meridionale.

Nell'ultimo periodo le relazioni sino-americane sono diventate tese su diverse questioni.

Guerra commerciale Usa-Cina

All'inizio di questo mese il presidente Trump aveva fatto sapere che erano stati pianificati nuovi dazi al 10% sulle altri merci cinesi importate negli Stati Uniti pari a 300 miliardi di dollari, andando così a tassare tutto l'export cinese verso l'America. Tuttavia l'inquilino della Casa Bianca successivamente è sembrato ritornare sui suoi passi, dicendo che l'amministrazione avrebbe rinviato i dazi su circa il 60% delle merci per evitare di danneggiare i consumatori statunitensi prima delle vacanze di Natale.

Caso Huawei

Il governo americano a maggio ha anche vietato alle agenzie federali statunitensi di acquistare prodotti da Huawei, ZTE e numerose altre società tecnologiche cinesi. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ridimensionato però la sua guerra commerciale con la Cina a seguito dell'incontro con il presidente cinese Xi Jinping a margine del vertice del G20 a Osaka a giugno, con l'approvazione della vendita di componenti e pezzi di ricambio non ritenuti una minaccia alla sicurezza nazionale a Huawei. Il governo degli Stati Uniti ha ripetutamente accusato la Huawei di collaborare con il governo cinese e d'installare spyware backdoor nelle sue apparecchiature informatiche, accuse che Pechino e Huawei hanno smentito ripetutamente.

Tensioni per Taiwan

La Cina ha chiesto formalmente agli Stati Uniti di annullare tutte le vendite militari a Taiwan, altrimenti non esiterà ad applicare ritorsioni.

Proteste ad Hong Kong

Da giorni ad Hong Kong si registrano manifestazioni di protesta da parte degli oppositori, che chiedono maggiore libertà, diritti e democrazia. Pechino accusa a sua volta gli Stati Uniti di essere gli organizzatori delle proteste e dei disordini.

Tags:
Geopolitica, Mar Cinese Meridionale, John Bolton, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook