Widgets Magazine
11:47 22 Agosto 2019

Crisi di governo, Conte chiama Salvini in parlamento

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky
Politica
URL abbreviato
Crisi di Governo (20)
7315

"Dovremo dire la verita agli italiani, senza slogan mediatici" - In una conferenza stampa da Palazzo Chigi il presidente del Consiglio Conte attesta la crisi di governo in atto e convoca il parlamento.

Dopo il botta e risposta tra Salvini e di Maio  in serata prende la parola il presidente del Consiglio Conte, con una conferenza stampa da Palazzo Chigi:

Conte "Salvini vuole votare per capitalizzare consenso"

"Ieri sera e questo pomeriggio è venuto a parlarmi il ministro Salvini il quale mi ha anticipato l'intenzione di interrompere questa esperienza di governo e la volontà di andare a votare per capitalizzare il consenso di cui il partito attualmente gode" - ha esordito Conte.

"La crisi più trasparente della storia repubblicana"

"Faro in modo che la crisi da lui (Salvini) innescata sia la più trasparente della storia repubblicana" ha poi precisato il presidente del Consiglio, che ha aggiunto: "mi riservo di contattare i presidenti di Camera e Senato affinchè adottino le iniziative di loro competenza per far si che le Camere tornino a riunirsi."

Ora il passaggio in parlamento

La crisi di governo si sposta quindi in parlamento, dove Conte invita direttamente il ministro Salvini a spiegare le ragioni della crisi:

"Non spetta al ministro dell'Interno convocare le camere. Non spetta al ministro dell'Interno decidere i tempi di una crisi politica nella quale intervengono ben altri attori istituzionali. Al ministro dell'Interno spetta spiegare al paese ed agli elettori le ragioni che lo inducono ad interrompere anticipatamente e bruscamente l'azione del governo".

L'affondo di Conte

Concludendo la sua conferenza stampa, il premier Conte lancia un chiaro messaggio diretto a chi critica la sua azione e quella del governo da lui presieduto:

"In parlamento, a tutti gli italiani dovremo dire la verità e non potremo nasconderci dietro dichiarazioni retoriche e slogan mediatici. Non permetterò più che si alimenti la narrativa di un governo che non opera, di un governo dei "no". Questo governo ha sempre parlato poco e lavorato molto. Questo governo non era in spiaggia era ogni giorno a lavorare nel rispetto degli italiani".  

Tema:
Crisi di Governo (20)
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik