Widgets Magazine
10:59 24 Agosto 2019
Vladimir Putin e Benjamin Netanyahu

Israele: appare striscione con Putin e Netanyahu a Tel Aviv

© Sputnik . Aleksey Nikolskyi
Politica
URL abbreviato
2313

Il mese scorso, alti funzionari di sicurezza russi, statunitensi e israeliani si sono incontrati a Gerusalemme per discutere di questioni relative alla Siria e all'Iran, con Mosca che ha agito come garante del processo di pace siriano, mantenendo allo stesso tempo legami economici e di sicurezza cooperativi con Tel Aviv e Teheran.

Uno striscione gigante con il primo ministro Benjamin Netanyahu che stringe la mano al presidente russo Vladimir Putin apparso sul quartier generale del Partito Likud a Tel Aviv ha fatto scalpore in Israele.

Lo striscione, accompagnato dalla frase "Netanyahu: un fuoriclasse", è uno dei numerosi striscioni simili appesi all'edificio del partito questo sabato, con un altro che mostra Netanyahu in posa con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, e un terzo che lo mostra stringere la mano all'indiano il Primo Ministro Narendra Modi.

Lo striscione di Netanyahu-Trump è stato utilizzato nelle elezioni legislative di aprile, dove Likud non è riuscito a formare una coalizione di governo, ma quelle di Putin e Modi sono nuove. Le elezioni si terranno nuovamente a metà settembre.

Gli utenti dei social network hanno discusso il significato degli striscioni, con alcuni che hanno suggerito che sono un tentativo di mostrare i "potenti legami tra le tre nazioni", e altri sostenendo che quello di Putin-Bibi in particolare sia mirato al grande blocco di elettori di lingua russa d'Israele, che con 770.000 elettori rappresentano circa il 12% dei 6,3 milioni di elettori totali ammissibili in Israele.

​Ci sono voci inoltre che sostengono che la mossa di Likud è stata un tentativo di attirare gli elettori di lingua russa da Yisrael Beiteinu, il partito dell'ex ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, che ha recentemente dichiarato che non avrebbe sostenuto automaticamente Netanyahu dopo il voto di settembre.

​Altri invece non sono stati molto contenti dello striscione accusando addirittura la Russia di “interferire” nelle elezioni israeliane, nonostante il fatto che sia stato Likud ad appendere lo striscione, non di certo Mosca.

Gli incontri tra Putin e Netanyahu

Putin e Netanyahu si sono incontrati ripetutamente per discutere dello stato dei legami bilaterali, con recenti discussioni incentrate sul conflitto siriano e sulla presunta influenza "negativa" dell'Iran in Medio Oriente. All'inizio di quest'anno, Netanyahu ha affermato che lui e Putin avevano concordato che il ritiro delle forze straniere dalla Siria era un obiettivo comune sia per Tel Aviv che per Mosca, e ha ribadito che i due paesi mantengono un meccanismo di comunicazione militare per evitare scontri in Siria.

L’abbattimento dell’aereo militare russo in Siria

Le relazioni russo-israeliane sono gravemente peggiorate a settembre 2018 dopo che il ministero della Difesa russo ha accusato gli israeliani per l'abbattimento accidentale di un aereo russo Il-20 con 15 militari russi a bordo. L'incidente ha spinto la Russia a schierare difese aeree dell'S-300 in Siria, cosa che ha portato gli attacchi israeliani contro sospetti obiettivi "iraniani" nel paese a ridursi sostanzialmente da allora. I legami russo-israeliani sembrano essere migliorati di recente, con un vertice trilaterale sulla sicurezza senza precedenti tenuto tra il capo del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti John Bolton e il suo omologo israeliano Meir Ben-Shabbat alla fine di giugno.

A.N.

Correlati:

Ministro israeliano shock: “da due anni uccidiamo iraniani, accordo nucleare stupido”
In Israele sicuri, l'Iran ha fatto un passo verso la bomba atomica
Israele testa missili in Alaska - Video
Tags:
Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik