Widgets Magazine
01:36 18 Agosto 2019
Il consigliere per la sicurezza John Bolton ascolta il presidente Donald Trump durante un incontro alla Casa Bianca

Trump discuterà col Congresso sanzioni contro Turchia per acquisto lanciamissili S-400

© AP Photo / Evan Vucci
Politica
URL abbreviato
428

Allo stesso tempo, secondo il Wall Street Journal, l'inquilino della Casa Bianca aveva in precedenza promesso al capo di Stato turco Tayyip Erdogan di scongiurare questo scenario.

Il presidente americano Donald Trump ha in programma di discutere alla Casa Bianca con un gruppo di senatori la questione dell'imposizione delle sanzioni unilaterali contro la Turchia per l'acquisizione dei sistemi missilistici antiaerei russi S-400. Lo ha scritto il Wall Street Journal con riferimento a fonti.

Secondo gli interlocutori del giornale, Trump avrebbe detto ai suoi consiglieri confidenzialmente che vorrebbe evitare di imporre le sanzioni contro Ankara; in precedenza lo aveva assicurato al presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Allo stesso tempo il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca John Bolton aveva preannunciato venerdì ai rappresentanti di diversi Paesi membri della NATO i piani dell'amministrazione americana per rendere nota una dichiarazione ufficiale sulla questione delle sanzioni la settimana successiva. La Casa Bianca ha promesso ad un gruppo di senatori che il presidente avrebbe preso una decisione nel merito dopo essersi consultato con il segretario di Stato Mike Pompeo ed il consigliere John Bolton, propensi ad introdurre alcune misure afflittive contro Ankara. 

Bozza di risoluzione

Come osservato dal giornale, i senatori repubblicani Rick Scott (Florida) e Todd Young (Indiana) hanno presentato una bozza di risoluzione al Congresso che condanna la Turchia per l'acquisto degli S-400 e chiede all'amministrazione statunitense di imporre sanzioni contro Ankara. Secondo il Wall Street Journal, le misure punitive contro la Turchia trovano legittimità nella legge “sulla lotta agli avversari dell'America attraverso le sanzioni” (Countering America's Adversaries Through Sanctions Act, CAATSA).

Questa legge non prevede limiti di tempo specifici per l'imposizione o la cancellazione delle sanzioni e consente a Trump di temporeggiare, spiega il Wall Street Journal. Tuttavia la legge conferisce al Congresso il potere di imporre proprie misure se i legislatori considerano le decisioni del presidente troppo blande. Il CAATSA contiene un ampio insieme di strumenti sanzionatori, dal rifiuto di concedere i visti degli Stati Uniti fino al divieto di lavorare con le istituzioni finanziarie statunitensi, ricorda il giornale.

In precedenza, è stato riferito che la Casa Bianca stava valutando l'opportunità di introdurre delle misure sanzionatorie nei confronti della Turchia, a causa dell'acquisto di quest'ultima dalla Russia dei sistemi missilistici S-400. A confermarlo ai giornalisti è stato il presidente Trump in persona, dopo l'incontro avuto alla Casa Bianca con il primo ministro dell'Olanda Mark Rutte.

La Turchia riceverà dalla Russia quattro divisioni S-400

Il contratto con la Turchia sulla fornitura di 4 divisioni di S-400 per la somma di 2,5 miliardi di dollari era stato sottoscritto nel 2017. Le forniture degli S-400 in Turchia sono iniziate venerdì 12 luglio. 

Gli Stati Uniti e gli altri Paesi della NATO temono che se Ankara avrà a disposizione sia gli S-400 che i caccia americani di quinta generazione F-35, i radar delle unità di contraerea russe impareranno a calcolare e tracciare gli aerei statunitensi, per questo motivo gli USA nella giornata di mercoledì avevano dichiarato l'intenzione di escludere la Turchia dal programma per la produzione dei nuovi caccia F-35 entro marzo del 2020.

Tags:
Congresso USA, Wall Street Journal, Donald Trump, Sistema antiaereo S-400, Sanzioni, Turchia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik