Widgets Magazine
21:55 12 Novembre 2019
Emblema del Dipartimento di Stato USA

Usa e alleati, Italia compresa, chiedono stop alle operazioni militari in Libia

© AP Photo / Alex Brandon
Politica
URL abbreviato
327
Seguici su

In una dichiarazione congiunta le parti hanno sottolineato che la crisi in Libia non può essere risolta militarmente.

Gli Stati Uniti, l'Egitto, la Francia, la Gran Bretagna, l'Italia e gli Emirati Arabi hanno chiesto l'immediata cessazione dei combattimenti attorno alla capitale libica. La dichiarazione congiunta è stata pubblicata oggi sul sito web del Dipartimento di Stato americano.

"I governi di Egitto, Francia, Italia, Emirati Arabi, Regno Unito e Stati Uniti ribadiscono le loro profonde preoccupazioni per le operazioni militari in corso a Tripoli, chiedendo una immediata tregua e cessazione delle ostilità", si legge nella nota.

Le parti hanno inoltre chiesto un rapido ritorno alla normalizzazione politica sotto l'egida delle Nazioni Unite ed hanno sottolineato che la crisi in Libia non può essere risolta militarmente.

Al momento ci sono due autorità in Libia: il governo di unità nazionale del premier Fayez al-Sarraj a Tripoli, riconosciuto dalla comunità internazionale, e il governo ad interim di Abdullah al-Thani, sostenuto dall'esercito nazionale libico del maresciallo Khalifa Haftar. Il 4 aprile Haftar ha annunciato l'inizio dell'offensiva contro la capitale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, dal momento dello scoppio delle ostilità sono rimaste uccise più di mille persone, mentre i feriti sono oltre 5.500.

Tags:
Italia, USA, Libia, crisi in Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik