Widgets Magazine
00:33 18 Agosto 2019
La vista del ministero degli Esteri russo, Mosca.

Trattato INF, Mosca risponde alla dichiarazione UE "si rivolga agli USA, anzichè a noi"

© Sputnik . Maksim Blinov
Politica
URL abbreviato
7422

La Russia reagisce alla dichiarazione dell'Alto rappresentante dell'Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini a nome di tutti gli Stati membri della Ue in merito al trattato Inf.

“L'interesse dell'Unione europea nel preservare il trattato INF e il parere sull'importante ruolo di questo accordo per la stabilità internazionale, che la Russia condivide pienamente, non possono che essere accolti con favore,” si legge in un commento pubblicato sul sito del ministero degli Esteri russo.

Allo stesso tempo Mosca rileva il ritardo con cui arrivano queste dichiarazioni, a sole 3 settimane dal termine della procedura avviata da Washington per uscire dal trattato.

“In Europa non si rendono della gravità della situazione e delle conseguenze negative delle misure distruttive adottate da Washington per la sicurezza degli alleati europei.”

I diplomatici russi esprimono stupore per il fatto che i Paesi europei non tentino neppure di proporre iniziative concrete per risolvere la situazione creata dagli americani.

“È chiaro che la dichiarazione è stata fatta "per spettacolo" e persegue obiettivi puramente propagandistici. Di fatto i paesi dell'UE si adeguano alla decisione degli Stati Uniti passivamente e respingono le misure realistiche proposte dalla Russia per confutare le pretese di entrambe le parti sulla base della reciproca trasparenza.”

La diplomazia russa sostiene che gli appelli per salvaguardare il trattato non vadano indirizzati a Mosca, come fatto dall'Europa, ma verso Washington, responsabile di questa situazione.

Tags:
Trattato Inf, Unione Europea, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik