Widgets Magazine
01:43 18 Agosto 2019
Il ministero degli Esteri russo

Russia preoccupata da azioni della Turchia nelle acque di Cipro

© AFP 2019 / Joel Saget
Politica
URL abbreviato
557

Mosca è preoccupata dalle azioni della Turchia nella zona economica esclusiva di Cipro, e chiede alle parti di astenersi da passi che potrebbero far scoppiare le tensioni.

Lo si afferma in un commento del ministero degli Esteri russo.

Giacimenti di gas sono stati scoperti nei fondali della zona economica esclusiva di Cipro. Ciononostante la Turchia ritiene di avere diritto alle risorse naturali della regione.

"A seguito della notizia relativa all'ingresso di un'altra nave turca per l'esplorazione geologica nella zona economica esclusiva di Cipro, seguiamo con preoccupazione gli eventi nella regione," - ha dichiarato il ministero degli Esteri russo.

Mosca chiede "di astenersi da passi che portino all'accumulo di potenziali focolai di crisi nel Mediterraneo orientale e di mostrare moderazione e saggezza politica, così come sforzarsi di risolvere le contrapposizioni mediante il dialogo e il rispetto reciproco degli interessi". 

"C'è un'ovvia necessità di riavviare rapidamente il processo di negoziazione della questione cipriota per trovare soluzioni basate sulle risoluzioni ONU ben note. In qualità di membro permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, siamo pronti a sostenere questi sforzi", ha aggiunto il dicastero diplomatico russo.

Il vertice UE aveva precedentemente espresso preoccupazione per le "attività di trivellazione illegale" della Turchia nel Mediterraneo orientale, aveva sostenuto le disposizioni all'indirizzo della Commissione Europea e alle agenzie europee competenti di elaborare "misure mirate" e aveva manifestato la disponibilità a "rispondere adeguatamente" agli eventi.

A sua volta la Turchia ha detto che non avrebbe rinunciato alle trivellazioni presso Cipro, nonostante le possibili contromisure da parte di Bruxelles.

Tags:
Mediterraneo, Unione Europea, Cipro, Turchia, Russia, Politica Internazionale, Economia, Energia, gas
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik