Widgets Magazine
22:48 17 Settembre 2019
Soldati della Bundeswehr

USA chiedono alla Germania di inviare soldati in Siria

© AP Photo / Matthias Schrader
Politica
URL abbreviato
11026
Seguici su

L'inviato speciale degli Stati Uniti per la Siria James Jeffrey ha dichiarato che non si tratta necessariamente di una missione di combattimento.

Gli Stati Uniti esortano la Germania ad inviare truppe di terra in Siria nord-orientale per sostituire parzialmente i militari americani. Lo ha affermato l'inviato speciale degli Stati Uniti per la Siria James Jeffrey in un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano tedesco Welt am Sonntag.

"Vogliamo dalla Germania truppe di terra per sostituire parzialmente i nostri militari", ha detto.

"La Germania ricopre un ruolo attivo come partner nel processo politico e come alleata nella lotta contro lo Stato Islamico nel nord-est della Siria", ha detto Jeffrey.

"Speriamo che la Germania faccia di più", ha aggiunto, osservando che gli Stati Uniti si aspettano che i loro partner inviino volontariamente diverse centinaia di soldati in Siria nord-orientale.

Non una missione di combattimento

Il diplomatico americano ha sottolineato che non necessariamente si tratta di una missione di combattimento.

"L'Isis può essere eliminato dalle forze locali siriane, ma occorre una determinata presenza internazionale per fornire supporto aereo, logistico, addestramento e assistenza tecnica", ha spiegato.

Allo stesso tempo "i soldati devono essere pronti a difendersi".

"Senza stabilità, l'Isis ed i gruppi fondamentalisti simili ritorneranno", ha messo in guardia Jeffrey.

"Stiamo attualmente trattando con la Turchia per creare una zona di sicurezza nell'area, che sarebbe garantita dalle nostre truppe insieme alle forze curde", ha detto.

Ora i cacciabombardieri tedeschi Tornado effettuano solo operazioni di ricognizione e sono impegnati nel rifornimento in volo degli aerei della coalizione.

L'inviato speciale degli Stati Uniti ha assicurato che l'obiettivo di Washington in Siria non è quello di rovesciare il presidente Bashar Assad, ma debellare lo Stato Islamico.

Tags:
James Jeffrey, Terrorismo, ISIS, Coalizione USA anti ISIS, Siria, crisi in Siria, Germania, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik