Widgets Magazine
10:54 19 Luglio 2019
Aula del Consiglio della Federazione (foto d'archivio)

Russia risponde alla dichiarazione di Bolton sul contratto militare con il Venezuela

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Politica
URL abbreviato
2201

L’ambasciatore della Russia in Venezuela Vladimir Zaemsky ha commentato le parole del consigliere sulla sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti, John Bolton, sul nuovo contratto militare con il Venezuela.

"Questa è un'altra menzogna, con la quale a quanto pare Bolton ha bisogno di mantenere l'illusione che il Venezuela sia una minaccia immaginaria, e di questo è colpevole ovviamente la Russia, che è la causa di ciò. Il presidente Putin ha recentemente reso molto chiaro che non abbiamo concluso nessun accordo", ha detto l'ambasciatore in un'intervista a Sputnik.

"Il presidente Putin ha chiaramente affermato in questi giorni che non abbiamo firmato nuovi contratti ultimamente", ha aggiunto.

A sua volta, un membro del Comitato del Consiglio della Federazione sulla Difesa e Sicurezza, Franz Klintsevich, ha definito “tipica” la cospirazione di Bolton.

"Affermando che il sostegno per la Russia possa essere acquistato, il consigliere del presidente degli Stati Uniti ha mostrato la sua completa ignoranza riguardo il nostro paese", ha scritto il senatore su Facebook.

"Inoltre, è chiaramente in contrasto con i numeri", ha aggiunto Klintsevich.

Il senatore ha spiegato che l'importo dichiarato da Bolton, "meno di 13,5 miliardi di rubli in rubli, che è qualcosa vicino allo 0,075% della spesa del bilancio federale della Russia per il 2019, non provoca altro che risate".

Ha sottolineato che la cooperazione tecnico-militare reciprocamente vantaggiosa tra la Russia e il Venezuela viene condotta in base a un accordo firmato nel maggio 2001 e che si sta sviluppando con successo.

"Questo è tutto, punto, Il resto sono maldicenze", ha scritto il senatore.

In precedenza, Bolton ha dichiarato che il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, a maggio avrebbe firmato un contratto di difesa con la Russia per un importo da $209 milioni.

Durante un incontro con i responsabili delle agenzie di stampa del Forum economico internazionale di San Pietroburgo, Putin ha dichiarato che la Russia ha ufficialmente venduto armi al Venezuela, ma che recentemente non ci sono stati contratti del genere. Allo stesso tempo, la Russia, in base a contratti già conclusi, è obbligata a riparare le armi fornite in precedenza.

Correlati:

Il Venezuela crea un meccanismo per i pagamenti in rubli con la Russia
WSJ: la Russia ha ridotto drasticamente la quantità di esperti militari in Venezuela
Ministero Esteri venezuelano annuncia visita di Maduro in Russia, la reazione del Cremlino
Tags:
militari, militare, Situazione in Venezuela, Venezuela, John Bolton, Russia, Vladimir Putin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik