06:54 18 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
1110
Seguici su

La Corte costituzionale moldava ha annullato le decisioni da essa prese in precedenza, relative allo scioglimento del parlamento e alle elezioni anticipate del 6 settembre. Lo ha annunciato oggi il suo presidente, Mikhai Poalelunzh.

"La Corte costituzionale della Moldavia ha deciso di rivedere e annullare le decisioni del 7 e 9 giugno. La decisione è definitiva", ha detto Poalelunzh.

Tale delibera, ha spiegato, riguarda anche l’annullamento della decisione sul riconoscimento della nomina illecita del presidente del parlamento Zinaida Greceanii e della formazione del governo di Maia Sandu.

In precedenza, il primo ministro Sandu ha dichiarato che le azioni illegali del regime oligarchico di Plakhotnyuk, compreso il non riconoscimento del nuovo governo, il blocco delle istituzioni statali, l'uso di gruppi paramilitari e lo sviluppo di decisioni illegali non saranno trascurate dal nuovo governo.

Correlati:

Moldavia, l'UE esprime soddisfazione per la formazione di un nuovo governo
In Moldavia l'esercito resterà neutrale nella nuova crisi politica
Svolta nella crisi politica in Moldavia
Tags:
Corte Costituzionale, Moldavia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook