Widgets Magazine
19:18 12 Novembre 2019
La sede del parlamento europeo a Bruxelles

Rilevati dalla UE tentativi di ingerenza russa nelle elezioni europee

© Sputnik . Irina Kalashnikova
Politica
URL abbreviato
6014
Seguici su

L'Unione Europea non ha trovato alcuna traccia di un'evidente campagna di disinformazione da una forza esterna in relazione alle scorse elezioni europee, tuttavia ha segnalato tentativi da "fonti russe" di influenzare la scelta degli elettori e l'affluenza alle urne, si legge in un rapporto pubblicato nella giornata di ieri.

"Al momento i dati a nostra disposizione non ci hanno permesso di rivelare una campagna straniera separata di disinformazione da fonti esterne, mirata specificamente contro le elezioni europee", si afferma nel documento.

Allo stesso tempo si afferma che "le prove raccolte testimoniano l'attività di disinformazione continua e prolungata delle fonti russe, volte a ridurre l'affluenza alle urne e influenzare le preferenze degli elettori".

Secondo gli autori del rapporto, "coprivano un ampio insieme di argomenti, che vanno dalla contestazione della legittimità democratica dell'Unione Europea allo sfruttamento delle spaccature nei dibattiti pubblici su questioni come l'immigrazione e la sovranità".

"Questo conferma che le campagne di disinformazione lanciate da organi governativi e non rappresentano una minaccia ibrida per la UE", afferma il rapporto.

Si sostiene inoltre che "gli attori politici interni usavano spesso le tattiche e la retorica usate dalle fonti russe per attaccare la UE ed i suoi valori".

"Al posto di compiere operazioni su grandi piattaforme digitali, questi soggetti, in particolare legati alle fonti russe, ora per come si nota optano per operazioni localizzate più piccole che sono difficili da individuare e rivelare," – si dichiara nel documento.

Tags:
Europarlamento, Informazione, Russofobia, Ingerenze, Russia, Elezioni europee 2019, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik