Widgets Magazine
03:59 12 Novembre 2019
Il presidente USA Donald Trump

Trump mostra ai giornalisti le carte segrete dell'accordo con il Messico

© AP Photo / Alex Brandon
Politica
URL abbreviato
120
Seguici su

Un collaboratore del Washington Post è riuscito a fotografare e in parte a decifrare la parte "segreta" dell'accordo tra Stati Uniti e Messico che il presidente Donald Trump ha mostrato da lontano ai giornalisti.

Trump aveva precedentemente affermato che la maggior parte dei dettagli riguardanti l'accordo con il Messico non sono ancora stati resi noti. Tuttavia il ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard ha smentito questa informazione. Secondo il capo della diplomazia messicana, tutti i termini dell'accordo sono stati resi noti la scorsa settimana. Martedì Trump, per dissipare lo scetticismo dei giornalisti, ha mostrato le carte del presunto memorandum segreto.

Il giornalista del Washington Post Jabin Botsford è riuscito a fotografare il documento piegato in due, che così è diventato in parte leggibile.

"Il governo messicano adotterà tutti i provvedimenti necessari all'interno della legislazione nazionale per attuare l'accordo, sperando di impiegare non più di 45 giorni", afferma il testo decifrato.

Successivamente il ministro Ebrard ha ammesso che il Messico potrebbe tornare a discutere la proposta degli Stati Uniti su in "terzo Paese sicuro" per i migranti se le sue misure per impedire la migrazione verso gli USA non funzionassero entro 45 giorni.

Il Washington Post si interroga sulla validità legale del documento che Trump ha tirato fuori dalla tasca della giacca.

L'articolo del giornale fa notare il basso livello dei rappresentanti che hanno firmato l'accordo: il vice segretario di Stato statunitense e l'assistente legale del consulente del ministero degli Esteri messicano.

In precedenza gli Stati Uniti e il Messico avevano raggiunto un accordo per rafforzare i controlli sul flusso di immigrati clandestini. Il Messico si è impegnato ad inviare fino a 6mila soldati della Guardia Nazionale al confine. Trump aveva minacciato dazi commerciali fino al 25% se il Messico non avesse intrapreso misure urgenti a difesa dei suoi confini per contrastare il fenomeno migratorio.

Tags:
Confine, Washington Post, Migranti, Immigrazione, Messico, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik