Widgets Magazine
17:53 12 Novembre 2019

Dopo 70 anni Ferrara va destra. Livorno torna al Pd

© REUTERS / Guglielmo Mangiapane
Politica
URL abbreviato
423
Seguici su

L’affluenza alle urne è stata al di sotto delle previsioni col 52,1%, facendo registrare un crollo del 16% rispetto al primo turno delle amministrative. A Campobasso vince il M5S.

Dopo 69 anni il centrosinistra perde la guida di Ferrara dove è stato eletto il sindaco leghista Alan Fabbri. Passa al centrodestra anche Forlì, ma il centrosinistra tiene a Cremona, Prato, Reggio Emilia, Cesena, Rovigo e Verbania e recupera Livorno e, con una lista civica, ad Avellino (che erano governate dal M5S). Il centrodestra, oltre a Ferrara e Forlì, vince a Potenza, Ascoli Piceno, Vercelli, Biella e Foggia. Il Movimento 5 Stelle vince a Campobasso, l’unico capoluogo di provincia dove era impegnato in questa tornata di ballottaggi.

L’affluenza alle urne è stata al di sotto delle previsioni col 52,1%, facendo registrare un crollo del 16% rispetto al primo turno delle amministrative.

“Straordinarie vittorie della Lega ai ballottaggi, abbiamo eletto sindaci dove governava la sinistra da settant’anni!” ha esultato il vice presidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Positivo anche il commento del segretario del Pd, Nicola Zingaretti. “Belle vittorie e belle conferme. Grazie a tutte e tutti. Grazie ha chi ha combattuto L’alternativa a Salvini c’è ed è un nuovo centrosinistra. E siamo solo all’inizio” ha spiegato Zingaretti.

Fonte: Askanews

Tags:
elezioni, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik