Widgets Magazine
20:01 20 Settembre 2019

Ultimatum di Salvini: Se tra 15 giorni ancora rinvii, sarà un problema

© AFP 2019 / Menahem Kahana
Politica
URL abbreviato
3168
Seguici su

Prima Matteo Salvini e Luigi DI Maio, dopo l'ultimatum imposto dal premier Conte durante il discorso di ieri sera, hanno ribadito la propria fiducia al contratto del governo e la volontà di andare avanti.

"Non ho alcuna intenzione di fare cadere il governo. La mia volontà c'è. Ma se mi dovessi accorgere che tra 15 giorni ci ritroviamo qui a dirci le stesse cose, con gli stessi ritardi e gli stessi rinvii, allora sarebbe un problema", cita la Repubblica quanto detto da Matteo Salvini in onda su RTL dopo l'ultimatum di Conte.

"Credo alla possibilità di cambiamento di questo governo nelle ultime settimane ci sono stati bisticci di troppo, ma io sono pronto per il cdm, giovedì, venerdì, sabato, domenica", ha aggiunto il vice premier leghista.

"Noi vogliamo fare, abbiamo idee e progetti, conto che assorbiti i voti di questa campagna elettorale tutti partano determinati e compatti. Non tutti si aspettavano un risultato clamoroso della Lega, ma in democrazia funziona così, chiedo solo di accelerare. La mia risposta a Conte è sì, basta che ci siano anche tanti sì. Spero che questo sì coinvolga tutti, magari quello di Conte è uno stimolo per lavorare in sintonia, io sono ottimista di natura", ha chiarito la sua posizione Salvini.

Il 3 giugno 2019 durante la sua conferenza stampa al palazzo Chigi il premier italiano Giuseppe Conte ha imposto un ultimatum al governo giallo-verde minacciando le proprie dimissioni:

“Chiedo a entrambe le forze politiche e in particolare mi rivolgo ai rispettivi leader di operare una chiara scelta; e di dirmi, di dirci se hanno intenzione di proseguire nello spirito del contratto (di governo, ndr) per la realizzazione dei suoi contenuti (...) Se i comportamenti di M5s e Lega non fossero coerenti e conseguenti con trasparenza e nel rispetto delle procedure costituzionali rimetterò il mandato nelle mani del presidente della Repubblica", ha affermato nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi il premier.

Le risposte di entrambe le forze politiche del governo non si sono fatte attendere:

“Questa è l’unica maggioranza possibile e che può servire meglio il Paese. Andiamo avanti con lealtà e coerenza. Dobbiamo cambiare ancora tante cose”, ha confermato la sua volontà di andare avanti Luigi Di Maio.

“Noi siamo pronti, vogliamo andare avanti e non abbiamo tempo da perdere, la Lega c’è”, ha ribadito Salvini.

Tags:
Governo, Giuseppe Conte, Italia, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik