06:31 10 Dicembre 2019
Teheran, Iran

Teheran ritiene che gli USA debbano cambiare il loro approccio con l’Iran

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Politica
URL abbreviato
150
Seguici su

Washington dovrebbe cambiare il suo approccio nei confronti di Teheran, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Abbas Mousavi, commentando la disponibilità a negoziare senza condizioni preliminari del Segretario di Stato americano Mike Pompeo.

Durante una conferenza stampa in Svizzera, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha affermato che Washington era pronta a negoziare con Teheran senza condizioni. Allo stesso tempo, Pompeo ha osservato che gli Stati Uniti continueranno a opporsi alla "politica malintenzionata" di Teheran e sono pronti a iniziare un dialogo quando l'Iran "concluderà che vuole comportarsi come uno stato normale".

"Il fatto che Pompeo abbia confermato la massima pressione sull'Iran suggerisce che (gli Stati Uniti) continueranno ad aderire allo stesso approccio erroneo che deve essere cambiato", ha detto Mousavi sul suo canale a Telegram.

Secondo lui, per Teheran, ciò che è importante non è il "gioco di parole" da parte degli Stati Uniti e le dichiarazioni che perseguono obiettivi nascosti, ma un cambiamento fondamentale nel comportamento e nell'atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti dell'Iran.

Negli ultimi mesi, la situazione nelle relazioni tra Stati Uniti e Iran si è deteriorata in modo significativo. Le autorità statunitensi hanno imposto severe sanzioni contro aree chiave dell'economia iraniana e continuano ad aumentare le pressioni sanzionatorie. L'obiettivo dichiarato di Washington è "cambiare il comportamento" della Repubblica Islamica dell'Iran. Gli Stati Uniti hanno anche dichiarato il Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica un'organizzazione terroristica. In risposta, l'Iran ha fatto lo stesso con il Comando Centrale delle Forze Armate statunitensi (CENTCOM), e hanno riconosciuto gli Stati Uniti stessi come stato "sponsor del terrorismo".

Successivamente, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti del  presidente, John Bolton, ha detto che gli Stati Uniti hanno inviato la portaerei Abraham Lincoln e bombardieri lungo le coste dell'Iran. Secondo lui, in questo modo Washington invia "un chiaro e inequivocabile segnale al regime iraniano secondo cui ogni attacco contro gli interessi degli Stati Uniti o dei nostri alleati sarà affrontato con una forza spietata".

Allo stesso tempo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di sperare di evitare una guerra con l'Iran. Il leader supremo iraniano Ali Khamenei ha anche affermato che l'Iran non intende condurre una guerra con gli Stati Uniti, ma che continuerà a resistere a Washington.

Correlati:

Teheran: una minaccia per la pace l'aumento dei militari USA in Medio Oriente
La Guerra che si prepara, vista da Teheran
Generale iraniano: Teheran è pronta a dare “un colpo in testa” agli USA
Tags:
Misure contro l'Iran, Accordo con Iran, Intesa con Iran, Sanzioni Iran, Ministero degli Esteri, Ministero degli Esteri, ministro degli Esteri, Ministro degli Esteri, Mike Pompeo, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik