10:07 25 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
4173
Seguici su

Diminuiscono sempre di più le speranze di siglare un accordo globale tra Belgrado e Pristina alla luce dei recenti scontri in Kosovo, i timori di un'escalation non sono privi di fondamento, pertanto serve richiedere che Pristina onori i propri obblighi, non di assecondare le sue azioni.

Lo ha dichiarato l'ambasciatore della Russia presso la UE Vladimir Chizhov.

"Dopo quest'ultimo incidente, penso che ci siano ancora meno speranze", ha affermato il diplomatico russo relativamente alle prospettive di un accordo globale tra le parti.

"Penso che i timori di un'escalation del conflitto tra Belgrado e Pristina siano giustificati, tuttavia, affinché non accada, occorre lavorare senza lasciar fare alle autorità di Pristina, ma chiedendo loro di adempiere ai propri obblighi. Finora sfortunatamente non lo vediamo", - ha aggiunto Chizhov, sottolineando la passività della UE nei confronti delle autorità kosovare.

Correlati:

Presidente Serbia: gli albanesi cercheranno di occupare il nord del Kosovo
Federica Mogherini chiede a Serbia e Kosovo di riprendere il dialogo
Tags:
Russia, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, UE, Unione Europea, Vladimir Chizhov, Balcani, Kosovo, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook