05:53 09 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
1120
Seguici su

L'assistenza finanziaria della UE dovrebbe garantire il rientro in patria dei profughi siriani, non la loro permanenza nei Paesi ospitanti, ha dichiarato oggi Gebran Bassil, ministro degli Esteri del Libano, durante la sua visita ufficiale in Spagna.

"La politica della UE nel finanziare i profughi affinchè rimangano nei Paesi che li accolgono non ci soddisfa, vogliamo che questi fondi vengano utilizzati per garantire il loro rimpatrio e la residenza permanente nella loro terra d'origine: è nell'interesse dell'Europa", l'ufficio stampa del dicastero diplomatico libanese riporta le parole di Bassil.

Il ministro Bassil ha sottolineato che il Libano non riesce più ad assorbire il gran numero di profughi che si trovano sul suo territorio.

Tags:
Gebran Bassil, aiuto finanziario, Finanze, Unione Europea, UE, profughi, crisi in Siria, Siria, Libano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook