05:44 17 Novembre 2019
Curili, 2004

Deputato giapponese espulso dal partito per aver pronunciato parola “guerra” per isole Curili

© Foto : Sergey Krivosceev
Politica
URL abbreviato
0 61
Seguici su

Il Partito nipponico Ysin-no-Kai (Associazione per la Restaurazione del Giappone) ha espulso il deputato della camera bassa del parlamento giapponese, Hadak Maruyama, per le parole sulla "guerra" nei confronti delle isole Curili, riferisce l'agenzia Kyodo.

Poche ore prima, il deputato, che desiderava assumersi la responsabilità per il suo atto, aveva presentato una domanda per lasciare il partito. Tuttavia, l'organizzazione non ha accettato questa affermazione. Il leader del partito, Ichiro Matsui, ha affermato che non è questo il caso nel quale è sufficiente lasciare il partito di propria volontà.

L'esclusione dalle liste di partito è una misura molto più seria, ed è chiaramente punitiva e di esempio per gli altri. La carriera politica di coloro che ricevono questa punizione tende ad andare in declino, anche se quelli come Maruyama si riservano un posto da deputato.

Il deputato Maruyama, che in seguito ha ammesso di essere in uno stato di lieve ebbrezza, durante un incontro con gli ex abitanti delle Curili meridionali, che hanno vissuto lì fino all'agosto del 1945, si è permesso di rivolgersi a uno di loro con le seguenti domande: "Bene, solo attraverso la guerra potremo recuperarle (le isole)? (...) Non c'è davvero nient'altro che guerra? (...) Lei è favorevole o contrario al recupero delle isole con la guerra? "

Questo è stato reso noto martedì mattina e la stampa giapponese lo ha definito oltraggioso, non nascondendo il suo rifiuto. In particolare, è stata sollevata la questione sull’adeguatezza di Maruyama nel svolgere il compito di deputato. Lo stesso parlamentare si è già affrettato a rivedere le sue parole, esprimendo pentimento e definendole inappropriate.

In precedenza, il segretario generale del governo giapponese Yoshihide Suga ha condannato il deputato. Ha sottolineato che questa affermazione "non coincide assolutamente con la posizione del governo", che intende continuare a proseguire i negoziati diplomatici con la Russia. Sia i partiti della coalizione di governo che l'opposizione hanno criticato Maruyama. Anche il ministro degli Esteri del Giappone Taro Kono ha condannato le dichiarazioni.

Le relazioni tra Russia e Giappone sono state per molti anni caratterizzate dall'assenza di un trattato di pace.

Correlati:

I residenti delle Curili sono contrari al trasferimento delle isole al Giappone
Il Giappone ha definito le esercitazioni russe alle Curili inaccettabili
SPUTNIKPEDIA: le isole Curili – l’arcipelago dell’Oyashio
Tags:
Relazioni Russia-Giappone, Giappone, Isole Curili, isole contese
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik