Widgets Magazine
18:26 20 Luglio 2019
La sede dell'ONU a New York

Da autorità USA diniego dei visti a diplomatici russi per conferenza su disarmo all'ONU

© flickr.com/ Ashitaka San
Politica
URL abbreviato
5216

A diversi diplomatici russi, che avrebbero dovuto prendere parte ai lavori della terza commissione preparatoria per la conferenza dei Paesi firmatari del Trattato sulla non proliferazione delle armi nucleari a New York, sono stati negati i visti dalle autorità statunitensi, ha denunciato Vladimir Ermakov, capo della delegazione russa e direttore del dipartimento di non proliferazione e controllo degli armamenti presso il ministero degli Esteri russo.

"A seguito delle azioni illegali delle autorità statunitensi, diversi rappresentanti russi non sono stati in grado di partecipare ai lavori con voi", ha detto Ermakov durante la sessione di ieri della commissione.

Ha aggiunto che "dal punto di vista della diplomazia multilaterale, questa situazione che si è verificata è un'assurdità totale e assolutamente inaccettabile".

Ermakov ha osservato che "Washington viola gravemente i suoi obblighi derivanti dall'accordo del 1947 sul quartier generale delle Nazioni Unite, che esprime in modo chiaro e inequivocabile agli Stati Uniti la necessità di garantire visite senza ostacoli ai diplomatici stranieri nella sede delle Nazioni Unite, oltre a rilasciare visti "gratis e il più presto possibile".

La riunione della commissione si è tenuta presso la sede delle Nazioni Unite a New York dal 29 aprile al 10 maggio. Il comitato preparatorio di solito conduce una sessione di 10 lavorativi ogni tre anni dalle precedenti conferenze.

Tags:
Vladimir Ermakov, visti, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, disarmo, ONU, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik