Widgets Magazine
16:06 22 Settembre 2019
Frankfurt, Germany

Spiegel: sanzioni USA contro Iran danneggiano export tedesco

CC0
Politica
URL abbreviato
141
Seguici su

Mentre gli europei stanno cercando di salvare un accordo nucleare con l'Iran, Washington ha nuovamente rafforzato il corso su Teheran, scrive la rivista tedesca Der Spiegel. Gli Stati Uniti hanno già imposto nuove sanzioni contro di esso e l'UE chiede all'Iran di continuare a rispettare i termini del trattato. Nel frattempo, le sanzioni statunitensi hanno portato a una forte riduzione delle esportazioni tedesche verso l'Iran.

Gli europei stanno cercando di salvare l'accordo nucleare con l'Iran, e il governo di Washington sta di nuovo inasprendo la retorica su Teheran, scrive la rivista tedesca Der Spiegel. Nel frattempo, le sanzioni statunitensi incidono chiaramente sull'esportazione della Germania.

Il fatturato commerciale tra Germania e Iran è diminuito drasticamente dall'inizio dell'anno, dice l'articolo. A gennaio e febbraio 2019, le esportazioni tedesche verso l'Iran sono diminuite di quasi 233 milioni di euro, il che rappresenta un calo del 52,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Le importazioni dall'Iran, rispettivamente, sono diminuite del 42,2%, pari a circa 41 milioni di euro.

Il capo della Camera di commercio e industria tedesco-iraniana, Dagmar von Bonstein, collega questo, tra l'altro, alla dura politica statunitense nei confronti dell'Iran. "Il mercato in Iran è diventato estremamente difficile a causa delle sanzioni statunitensi e del quadro economico nel paese", ha affermato.

Il governo americano ha a lungo preso una linea dura contro la leadership iraniana. L'anno scorso, gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente dall’accordo nucleare internazionale con l'Iran. Negli ultimi giorni, la disputa tra i due paesi si è intensificata nuovamente: Washington ha annunciato l’invio di una portaerei verso l'Iran, quindi Teheran ha dichiarato che non avrebbe più rispettato alcune condizioni dell'accordo nucleare e ha presentato un ultimatum alle altre parti dell'accordo: se non avessero rispettato le loro promesse in 60 giorni, Teheran avrebbe preso ulteriori provvedimenti. Successivamente, gli Stati Uniti hanno introdotto nuove sanzioni contro l'Iran, e il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha messo in guardia l'Iran su un attacco contro l'America.

Il governo degli Stati Uniti da tempo parla della minaccia iraniana, senza specificare di cosa si tratti esattamente, scrive Der Spiegel. Donald Trump ha osservato che non esclude la possibilità di uno scontro militare, sebbene speri che ciò non accada. Ha invitato Teheran a negoziare e concludere un "equo accordo", aggiungendo che non vuole che l'Iran abbia armi nucleari.

Germania, Francia e Regno Unito, insieme con l'UE, hanno respinto l'ultimatum dell'Iran su un accordo nucleare come inaccettabile. "Esortiamo l'Iran a continuare a rispettare pienamente i suoi obblighi", e non a prendere provvedimenti che aggraverebbero la situazione, hanno detto i rappresentanti dell'UE al vertice di giovedì. Gli europei hanno deciso di aderire al commercio legittimo con l'Iran per mantenere l'accordo, ma intendono rifiutare qualsiasi ultimatum.

L'Iran ha criticato la reazione dei paesi dell'UE, continua la pubblicazione. "Invece di aspettare che l'Iran applichi unilateralmente un accordo internazionale, l'UE dovrebbe adempiere agli obblighi previsti dall'accordo", ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif. Per un anno intero gli Stati Uniti hanno "tiranneggiato" su l'UE con minacce di ritirarsi dall'accordo, ma l'UE non ha fatto altro che esprimere il proprio rammarico. Questa posizione dell'UE mostra perché l'accordo era sull'orlo del collasso, secondo Teheran.

La cancelliera Angela Merkel ha sottolineato la volontà del governo tedesco di negoziare con l'Iran. "Intendiamo continuare a fare affidamento su una decisione diplomatica", ha osservato a margine del vertice UE in Romania, riferisce Der Spiegel.

 

Correlati:

Gran Bretagna, Germania e Francia contro le nuove sanzioni USA all’Iran
Germania in trattativa con Russia e Cina per l'accordo nucleare iraniano
Francia, Germania e Gran Bretagna creano meccanismo di pagamento con l'Iran
Tags:
Donald Trump, Merkel, Germania, Accordo con Iran, Accordo con Iran, Intesa con Iran, Sanzioni Iran, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik