08:16 27 Giugno 2019
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov

Russia vuole chiarimenti da Teheran sulle azioni future in relazione ad accordo nucleare

© Sputnik . Ilya Pitalev
Politica
URL abbreviato
4111

Oggi il presidente iraniano Hassan Rouhani ha affermato che nei prossimi 60 giorni Teheran non rispetterà le condizioni di due punti del piano d'azione globale relativo all'accordo nucleare. Teheran riprenderà i lavori sull'arricchimento dell'uranio e sulla modernizzazione del reattore di Arak se i firmatari dell'accordo non adempieranno ai loro obblighi.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato di aspettarsi durante l'incontro con il capo della diplomazia iraniana Mohammad Javad Zarif spiegazioni sui prossimi passi dell'Iran riguardo l'accordo nucleare.

In occasione dell'anniversario del ritiro degli Stati Uniti dall'accordo nucleare, ha notificato agli ambasciatori di Regno Unito, Francia, Germania, Cina e Russia la decisione di "sospendere di adempiere determinati obblighi" relativi all'accordo sul programma nucleare. Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha inoltre dichiarato di concedere 60 giorni ai Paesi europei per avviare negoziati.

"Certo, questo incontro offre l'opportunità di ricevere le tue valutazioni e spiegazioni aggiuntive in via diretta, cosa molto preziosa", ha detto Lavrov.

Le relazioni tra Iran e Russia sono più ampie e più approfondite che mai, aveva detto in precedenza il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif.

"Posso tranquillamente dire che oggi le relazioni tra Iran e Russia sono molto più ampie e approfondite che mai", ha detto Zarif ad un evento all'ambasciata iraniana a Mosca.

Correlati:

Iran sospende parte dei suoi obblighi dell'accordo nucleare
Tags:
Geopolitica, Occidente, Accordo nucleare, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Sergej Lavrov, Mohammad Zarif, Iran, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik