22:27 14 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
14312
Seguici su

Veselin Mareshki, vicepresidente del Parlamento bulgaro e leader del partito Volya, ha criticato l'appello di Papa Francesco per aiutare tutti quelli che cercano asilo nei Paesi della UE.

Secondo Mareshki, i flussi migratori rappresentano un enorme problema per molti, specialmente per Paesi come l'Italia, la Spagna e la Germania.

"La maggior parte di quelli che vengono qui non giungono con buone intenzioni. Gentilezza non significa incoscienza. Possiamo aiutare una persona bisognosa senza invitarlo a dormire nella nostra camera e farlo diventare membro della nostra famiglia [...] Si creano conflitti molto seri quando gruppi di persone con culture, religioni, educazione e istruzione completamente diverse si riuniscono in un unico posto", ha detto Mareshki sulla tv locale.

Nella giornata di ieri il Pontefice nel suo discorso al presidente bulgaro Rumen Radev ha invitato il Paese a non "chiudere il cuore a chi bussa alla porta". Secondo il Santo Padre, la Bulgaria è sempre stata "un ponte tra Occidente e Oriente" e per secoli ha permesso a varie culture, gruppi etnici e religioni di convivere pacificamente.

Papa Francesco è in Bulgaria per una visita pastorale di due giorni.

Tags:
Crisi dei migranti, Società, Immigrazione, Vaticano, Papa Francesco, Bulgaria, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook