11:52 15 Novembre 2019
Foto di Bashar Assad a Damasco, Siria

Mosca chiede all'Occidente di non aggravare situazione in Siria con le sanzioni

© Sputnik . Valeriy Melnikov
Politica
URL abbreviato
2101
Seguici su

La Russia invita i Paesi occidentali a non esacerbare la situazione umanitaria in Siria con le sanzioni, ha dichiarato il rappresentante permanente russo all'ONU Vasily Nebenzya durante il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dedicato alla situazione nel Paese mediorientale.

"Ancora una volta invitiamo a rendersi conto della distruttività delle sanzioni unilaterali imposte da diversi Paesi occidentali, che non fanno altro che aggravare la situazione umanitaria in Siria", ha detto Nebenzya.

Ha notato che i cittadini comuni soffrono questa situazione. "In gran parte per queste misure negli ultimi giorni in Siria si registra una crisi energetica su larga scala", ha aggiunto il diplomatico.

"La Siria è uno degli Stati chiave del Medio Oriente, parte integrante del mondo arabo: non è possibile estrapolarlo artificialmente dal contesto generale della regione per compiacere atteggiamenti opportunistici miopi e politicizzati", ha affermato il rappresentante permanente della Federazione Russa.

Aleppo
© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
"In questo senso sosteniamo il ritorno di Damasco nella "famiglia araba", che contribuirà a ripristinare l'armonia tra arabi e migliorare la situazione in Medio Oriente", ha aggiunto.

"Credo che i partner del formato Astana saranno d'accordo con me sul fatto che siamo aperti ad una collaborazione onesta senza giochi dietro le quinte", ha concluso Nebenzya.

Tags:
Consiglio di Sicurezza ONU, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Siria, crisi in Siria, Sanzioni, Geopolitica, Occidente, Russia, Vasily Nebenzya
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik