Widgets Magazine
22:10 21 Agosto 2019
Russia, USA e UE

Le sanzioni contro la Russia sono dirette contro la UE – deputato Bundestag

© Collage: Voix de la Russie/Burov Vladimir
Politica
URL abbreviato
2202

Le sanzioni antirusse non portano alcun beneficio alle società europee, sono dirette contro la UE e sono destinate a servire gli interessi delle compagnie americane, ha affermato Stefan Keuter, deputato del Bundestag di Alternativa per la Germania (AfD).

"Le sanzioni contro la Russia non vanno incontro agli interessi delle aziende tedesche, come Siemens e le società farmaceutiche. Queste sanzioni hanno dato dei benefici? Quali vantaggi hanno avuto da queste sanzioni? Aiutanole aziende statunitensi che vogliono entrare nel mercato europeo, ma la strategia non è semplicemente contro la Russia, ma anche contro l'Unione Europea e contro la Germania", - ha detto Keuter durante il Forum Economico Internazionale di Jalta.

Secondo lui, gli Stati della UE si sono indeboliti economicamente, peggiorando le loro relazioni con la Russia.

"Gli Stati Uniti sfrutteranno la tecnologia tedesca con la manodopera russa, è una combinazione unica che è stata testata per secoli. Qual è il pericolo delle sanzioni? La violazione di accordi internazionali che garantiscono la sicurezza collettiva dei Paesi, la riduzione del commercio internazionale, delle attività di investimento, il rallentamento della tecnologia e della condivisione del know-how, la frenata del Pil e l'instabilità politica, che porta ad un peggioramento del tenore di vita", ha osservato il deputato tedesco.

Le relazioni tra la Russia ed i Paesi occidentali sono peggiorate per gli eventi in Ucraina e in Crimea, che si è riunita alla Russia dopo un referendum sulla penisola a margine della rivoluzione di Euromaidan. L'Occidente, accusando Mosca di interferire negli affari interni ucraini, ha imposto sanzioni. A sua volta Mosca ha reagito con contro-sanzioni ed ha perseguito il corso della sostituzione delle importazioni ed ha ripetutamente sostenuto che parlarle nel linguaggio delle sanzioni è controproducente.

Correlati:

Politico francese: in Francia tutti ritengono già la Crimea parte della Russia
In Austria stimati i danni delle sanzioni UE antirusse
Tags:
Unione Europea, UE, USA, sanzioni antirusse, Russia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik