10:48 15 Novembre 2019
John Bolton

Pyongyang condanna parole consigliere sicurezza USA sul vertice di Hanoi

© AFP 2019 / Karen BLEIER
Politica
URL abbreviato
1110
Seguici su

La prima viceministra degli Esteri della Corea del Nord Choe Son-hui ha criticato aspramente le dichiarazioni del consigliere sulla sicurezza nazionale della Casa Bianca John Bolton in merito al vertice dei leader di Corea del Nord e Stati Uniti svoltosi a fine febbraio ad Hanoi. Lo ha riferito sabato l'agenzia nordcoreana Kcna.

"Il consigliere del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale John Bolton il 17 aprile in un'intervista a Bloomberg ha detto un'assurdità, in base a cui a margine dell'ultimo vertice dei leader di Corea del Nord e Stati Uniti dovrebbe seguire la sostanziale conferma che Pyongyang abbia adottato la decisione strategica di abbandonare le armi nucleari e sia disposta a discutere un grande accordo come asserito dal presidente Trump", - ha detto Choe Son-hui in un'intervista con l'agenzia.

Come osservato dal diplomatico nordcoreano, "non ci aspettavamo mai che il consigliere Bolton pronunciasse parole ragionevoli, ma dal momento che è il consigliere del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, dovrebbe almeno capire il tipo di contatti mantenuti nella sostanza tra i leader dei due Paesi in relazione all'ultimo vertice e solo dopo aprire la bocca".

"O le parole di Bolton derivano da un fraintendimento delle intenzioni dei leader di Corea del Nord e Stati Uniti sull'ultimo summit, o ha cercato di esprimersi con il suo caratteristico umorismo, ma, purtroppo non ci ha preso", ha sottolineato Choe Son-hui. "In ogni caso mi sembra poco lungimirante e miope."

Tags:
Denuclearizzazione, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik