01:47 31 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
5241
Seguici su

L'Unione europea dovrebbe considerare la Bielorussia come un vicino e non come un paese che vuole entrare nell'UE, mentre la Repubblica "non ha questo desiderio", ha detto il vice ministro degli esteri della Bielorussia Oleg Kravchenko giovedì.

Per oltre 20 anni, la Bielorussia è stata sottoposta a pressioni politiche ed economiche dall'Occidente. Solo di recente le relazioni della Bielorussia con l'Occidente sono migliorate rispetto allo sfondo del ruolo di Minsk nella risoluzione del conflitto nell'Ucraina orientale. Praticamente tutte le sanzioni sono state revocate dalla Bielorussia, a eccezione di alcune misure restrittive.

"L'Unione europea dovrebbe considerarci come un vicino e non come un paese che vuole aderire all'UE, ma non abbiamo ancora un tale desiderio", ha detto Kravchenko venerdì durante un seminario internazionale su Rethinking Sovereignty nel mondo moderno.

Per quanto riguarda l'indipendenza della Bielorussia, il vice ministro ha osservato che "anche tra dieci anni il paese rimarrà sovrano".

In precedenza, il ministero degli esteri della Bielorussia e la direzione della repubblica hanno ripetutamente affermato che Minsk non ha fissato l’obiettivo di aderire all'Unione europea.

Correlati:

Per servizi segreti estoni guerra Russia-NATO può scoppiare per rivoluzione in Bielorussia
Ambasciatore: la Russia non ha bisogno di basi militari in Bielorussia
Lukashenko: la Russia spinge la Bielorussia tra le braccia dell'Occidente
Tags:
Ministro degli Esteri, ministro degli Esteri, UE, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook