06:17 23 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
555
Seguici su

Il viceministro degli Esteri per gli affari europei Nathalie Loiseau ha ricordato che Schengen è stato creato inizialmente per rimuovere i confini interni e rafforzare quelli esterni.

Difendere le frontiere esterne dell'Unione Europea è una delle basi per l'esistenza del principio della libera circolazione tra i Paesi dell'area Schengen, pertanto gli Stati che non soddisfano questo requisito dovrebbero essere temporaneamente esclusi. Questa opinione è stata espressa dal ministro degli Affari Europei presso il ministro degli Esteri francese Nathalie Loiseau in un'intervista alla radio RTL.

"Non è una minaccia, queste sono le regole del gioco", ha affermato la Loiseau, ricordando che è in discussione un aumento del personale della polizia di frontiera europea da 600 a mille persone.

"Vogliamo che i Paesi che godono del privilegio della libera circolazione all'interno della UE si impegnino per far lavorare meglio questo sistema nell'interesse degli europei: non si possono ottenere vantaggi e liberarsi delle responsabilità".

Tags:
Confine, Nathalie Loiseau, Francia, UE, Unione Europea, Trattato di Schengen, Sospensione Schengen
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook