Widgets Magazine
08:56 16 Settembre 2019
State Duma plenary session. (File)

Duma di Stato definisce progetto legge USA tentativo di promuovere GNL americano in Europa

© Sputnik . Maksim Blinov
Politica
URL abbreviato
0 61
Seguici su

Il progetto di legge americano sul presunto aiuto ai paesi europei nella diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico con l’obiettivo di ridurre l’influenza della Russia è un esempio di come gli americani promuovano i propri interessi nell’energia senza tenere conto dei propri partner europei, sostiene il presidente della Duma di Stato per l’energia Pavel Zavalny.

Il 25 marzo la Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti ha approvato una proposta di legge per contrastare le forniture energetiche russe verso l'Europa. Il documento ha lo scopo di ridurre la dipendenza dei paesi dell'Europa centrale e orientale dalle forniture di gas russe, nonché di aumentare la concorrenza sul mercato e incoraggiare le imprese statunitensi a investire in infrastrutture energetiche in Europa. Perché il documento entri in vigore, deve essere approvato dal Senato degli Stati Uniti e firmato dal presidente del paese.

"È chiaro che gli Stati Uniti perseguono i propri interessi economici, allo stesso tempo cercano di ridurre la competitività globale delle economie europee, alimentate dalla fornitura di gas economico della Russia, e di fornire un mercato più ampio per il gas naturale liquefatto (GNL), che sta perdendo nella concorrenza in Europa", ha detto Zavalny .

Secondo lui, i politici europei oggi non hanno una posizione comune sulle questioni di sicurezza energetica. Un certo numero di paesi, gli oppositori della Russia, sosterranno la legge adottata negli Stati Uniti, ha detto il politico. Allo stesso tempo, ha espresso la fiducia che i governi europei che sono a conoscenza del meccanismo europeo di sicurezza energetica non si lasceranno manipolare nell'interesse degli Stati Uniti.

Il deputato ha aggiunto che il tema della fornitura di energia in Europa oggi è politicizzato al limite, e non dalla Russia.

"La nostra posizione è coerente, per decenni la Russia ha implementato una chiara politica energetica estera basata su un partenariato strategico reciproco con i paesi europei, co-creazione di valore, asset swap, equa condivisione di rischi e profitti", ha detto il vice, aggiungendo che su questi principi è stato creato il progetto Nord Stream 2.

Il 12 marzo, il Parlamento Europeo (PE) ha approvato una relazione in cui ha respinto la Russia come partner strategico e ha esortato a impedire l'implementazione del Nord Stream 2.

Il Nord Stream 2 è in costruzione sotto il Mar Baltico dalla Russia alla Germania, al fine di garantire forniture di gas all'Europa. Al progetto si oppongono i paesi baltici, la Polonia, l'Ucraina, che ha paura di perdere il transito del gas russo e gli Stati Uniti, che intendono vendere il proprio gas naturale liquefatto all'UE.

Correlati:

Duma definisce sanzioni UE contro la Russia senza prospettiva
Gli USA avvertono l'Europa: il consumo di gas russo serve agli scopi di Mosca
Russia e Italia valutano cooperazione per promuovere il gas combustibile
Tags:
Duma di Stato, Duma, duma, Gas, gas, Nord Stream 2, Nord Stream-2, Nord Stream
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik