15:01 02 Luglio 2020
Politica
URL abbreviato
2015
Seguici su

Gli autori del disegno di legge affermano che Mosca usa il gas naturale per imporsi, intimidire e influenzare altri paesi.

La Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti ha votato lunedì a sostegno di un progetto di legge per aiutare i paesi dell'Europa centrale e orientale a diversificare le loro fonti di approvvigionamento energetico per combattere l'influenza della Russia. La trasmissione di voto è stata condotta dal canale televisivo S-SPAN.

391 deputati hanno sostenuto il disegno di legge, 24 si sono opposti. Se il Senato approva l'iniziativa, questa andrà al Presidente degli Stati Uniti per essere firmata.

Secondo gli autori del disegno di legge, gli Stati Uniti devono "aiutare gli Stati dell'Europa centrale e orientale a ridurre la loro dipendenza dalle risorse energetiche dai paesi che usano la dipendenza energetica per imporre l'influenza politica, come la Federazione Russa, che usa il gas naturale per imporsi, intimidire e influenzare altri paesi. A tale riguardo, secondo il testo del disegno di legge, il Dipartimento di Stato ei dipartimenti connessi dovrebbero "sostenere gli sforzi della Commissione europea e dei governi dell'Europa centrale e orientale volti a rafforzare la loro sicurezza energetica". Da un lato, questo dovrebbe essere un "supporto diplomatico e politico", e dall'altra parte un sostegno finanziario per specifici progetti energetici. A tal fine, si propone di "stanziare fondi per un importo non superiore a $1 miliardo per sostenere gli investimenti privati ​​in progetti che contribuiscono alla diversificazione delle fonti energetiche, così come in sistemi di trasporto dell'energia verso un paese dell'Europa centrale e orientale".

Il disegno di legge prevede inoltre l'assegnazione di $5 milioni all'Agenzia per gli scambi e lo sviluppo degli Stati Uniti per assistere i paesi europei e assumere personale aggiuntivo per affrontare tali questioni.

In precedenza, il segretario di Stato americano Mike Pompeo alla conferenza CERAWeek di Houston ha affermato che Washington non vuole che gli alleati americani in Europa dipendano dalle forniture di gas naturale dalla Russia a seguito della costruzione del gasdotto Nord Stream 2. Ha osservato che gli Stati Uniti intendono "aiutare i propri alleati a garantire la diversificazione" delle forniture energetiche.

A tale riguardo, il Segretario di Stato ha preso atto del ruolo delle società private nell'aumentare l'esportazione di gas naturale liquefatto in Polonia.

Il progetto Nord Stream 2 prevede la costruzione di due linee di gasdotto con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla costa della Russia attraverso il Mar Baltico alla Germania. Il costo di costruzione è stimato in 9,5 miliardi di euro e l’inaugurazione del gasdotto è prevista entro la fine del 2019.

Correlati:

Camera dei Rappresentanti USA approva sanzioni contro gasdotto Nord Stream-2
USA, Camera dei Rappresentanti vota sì a nuove sanzioni più pesanti contro la Russia
Tags:
gas, Influenza della Russia, influenza, Europa, Russia, USA, Camera dei rappresentanti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook