20:08 14 Agosto 2020
Politica
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Il ministero della Difesa armeno inquadra le manovre nel contesto di un possibile incontro dei presidenti dei due Paesi in futuro.

Le esercitazioni militari su vasta scala pianificate dall'Azerbaigian sono un tentativo di mettere pressione nel contesto di un possibile incontro tra Ilham Aliyev e Nikol Pashinyan. Questa dichiarazione è stata fatta in un post su Facebook dal portavoce del dicastero militare armeno Artsrun Ovannisyan.

"Secondo gli accordi di Vienna, le esercitazioni militari sono soggette a notifica se vi prendono parte almeno 9mila persone, 250 carri armati o 500 veicoli corazzati da combattimento, 250 unità di artiglieria semovente, mortai e lanciarazzi multipli. L'OSCE e noi consideriamo le esercitazioni militari previste come un tentativo di mettere pressione alla luce del possibile incontro tra Pashinyan ed Aliyev", ha scritto Ovannisyan.

In precedenza il ministero della Difesa dell'Azerbaigian aveva riferito che dall'11 al 15 marzo si svolgeranno nel Paese grandi manovre, alle quali prenderanno parte non oltre 10mila soldati. Secondo il dicastero militare azerbaigiano, saranno coinvolti al massimo 10mila militari, circa 500 carri armati, veicoli blindati, tra cui mezzi speciali, fino a 300 lanciarazzi e unità di artiglieria di vario calibro, mortai e 20 velivoli dell'aviazione militare.

Correlati:

Azerbaigian annuncia preparativi per negoziati con l'Armenia sul Nagorno-Karabakh
Tags:
Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Esercitazioni militari, Nikol Pashinyan, Ilham Aliyev, Nagorno-Karabakh, Azerbaigian, Armenia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook