Widgets Magazine
05:51 26 Agosto 2019
Roberto Fico a Mosca

Roberto Fico a Mosca parla alla Duma

© Sputnik . Maksim Blinov
Politica
URL abbreviato
6138

Roberto Fico a Mosca parla di relazioni con la Russia, del trattato INF e della situazione in Medio Oriente.

Il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, prendendo la parola alla Duma di Stato a Mosca (camera bassa del Parlamento russo), ha detto che "l'Unione europea" è "un soggetto politico che troppo spesso, ancora oggi, non appare in grado di parlare con una voce sola quando si tratta di affrontare questioni di portata globale oppure di agire negli scenari di crisi".

"Sono un convinto sostenitore del senso storico, culturale e politico dell'Unione europea e della necessità che essa, unita, continui il suo percorso di dialogo e di cooperazione con la Federazione russa. La prospettiva è quella di uno spazio internazionale la cui cifra non sia più quella della contrapposizione fra blocchi o fra Paesi, bensì quella della cooperazione sulla base dei valori e dei principi che accomunano i nostri popoli e che fondano le organizzazioni internazionali di cui siamo parte".

Fico ha anche parlato del trattato INF, secondo lui desta "grave preoccupazione in Italia e in Europa" la messa in discussione "da parte degli Stati Uniti e della Russia del Trattato sui missili a corto e medio raggio". 

"Se quel trattato rappresenta uno dei capisaldi degli equilibri mondiali, comprenderete la preoccupazione di questi giorni e il significato che rivestirebbe un salto indietro su questo terreno. Da qui l'auspicio, del mio Paese e dell'Unione europea, che possa giungersi presto a una soluzione condivisa, nell'interesse di tutti e nel perseguimento di quegli obiettivi di pace e sicurezza comune che insieme ci siamo prefissati. Nel chiudere questa parentesi, voglio ricordare che il Trattato sui missili a corto e medio raggio non è il solo terreno su cui si riverbera una più generale tendenza di arretramento da principi, regole e obiettivi condivisi dalla nostra comunità internazionale: non è questa la strada giusta da seguire".

"L'Italia e l'Unione europea contano in particolare sul determinante contributo della Russia per la risoluzione delle più gravi crisi in atto. Fra queste, voglio fare particolare riferimento ai conflitti aperti nel Mediterraneo e nel Medio Oriente. È necessario arrivare quanto prima a una pace equa in Siria; riprendere concretamente il cammino per giungere alla fine del conflitto israelo-palestinese sulla base della costituzione di due Stati", ha concluso Fico.

Fonte: Askanews

Correlati:

Intervista al presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico
Fico: a Mosca perchè credo in costruzione rapporti tra Parlamenti
Tags:
Crisi in Medio Oriente, Relazioni con la Russia, crisi in Siria, Duma di Stato, Roberto Fico, Medio Oriente, Siria, UE, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik