18:15 21 Aprile 2019
Juan Guaido, president of National Assembly, shows marks on his wrists, which he says are from handcuffs, to supporters at a rally in Caraballeda, Venezuela, Sunday, Jan. 13, 2019. The new head of Venezuela's increasingly defiant congress was pulled from his vehicle and briefly detained by police Sunday, a day after the U.S. backed him assuming the presidency as a way out of the country's deepening crisis. Guaido's wife Fabiana Rosales stands next to him, right. (AP Photo/Fernando Llano)

Guaidò a Caracas: grazie per l'immenso calore con cui ci avete accolto

© AP Photo / Fernando Llano
Politica
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (324)
5011

“In questo momento non c'è niente da festeggiare, ma c'è molto per cui lavorare”. Sabato nuova manifestazione dell’opposizione.

"Grazie a tutti voi per il vostro affetto e per l'immenso calore con cui ci avete accolto. Chiamo il paese a mobilitarsi di nuovo questo sabato. Tutto il sostegno che abbiamo ricevuto e di cui abbiamo bisogno dipenderà dalla nostra permanenza in strada". Lo ha scritto su Twitter Juan Guaidò. "Siamo di nuovo a casa, nelle strade del Venezuela! Torniamo nel nostro paese per mobilitarci insieme al popolo venezuelano. Rimaniamo fermi e determinati sul nostro percorso. In questo momento non c'è niente da festeggiare, ma c'è molto per cui lavorare", ha concluso il presidente autoproclamato.    

Tema:
La crisi politica in Venezuela (324)

Correlati:

L'Ambasciata russa in Venezuela ha definito Guaidò un impostore
Guaidò annuncia ritorno in Venezuela
Guaidò: la forza per affrontare la crisi in Venezuela come ultima opzione
Tags:
manifestazioni, Situazione in Venezuela, Juan Guaidó, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik