Widgets Magazine
11:36 19 Agosto 2019
Idlib, Siria

Lavrov: ISIS distrutto, ma ancora presto per parlare di sconfitta del terrorismo in Siria

© Sputnik . Iliya Pitalev
Politica
URL abbreviato
0 60

L'organizzazione terroristica dello "Stato Islamico" è stata completamente annientata, ma è troppo presto per parlare di vittoria sul terrorismo in Siria. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in un'intervista all'agenzia di stampa kuwaitiana Kuna.

Il suo intervento è stato pubblicato anche sul sito web del ministero degli Esteri.

"C'è ancora molto da fare per neutralizzare le cellule dormienti dei gruppi fondamentalisti. Isolati focolai di presenza terroristica restano nel Paese", ha detto il capo della diplomazia russa.

Lavrov ha chiarito di riferirsi alla zona di de-escalation nella provincia di Idlib, la maggior parte della quale è controllata dagli islamisti legati ad al-Nusra. La Turchia dovrebbe ricoprire il ruolo principale per stabilizzare la situazione, ma finora non sono state pienamente attuate le disposizioni dell'accordo relativo alla creazione di una zona smilitarizzata e il ritiro delle armi pesanti dei terroristi, ha affermato.

"È importante che, con il pretesto di osservanza della tregua con la Turchia, non si rafforzi ulteriormente la presenza di terroristi", ha avvertito il ministro degli Esteri russo.

Il 16 febbraio il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva annunciato di considerare la possibilità di condurre operazioni militari congiunte con la Russia e l'Iran contro gruppi radicali jihadisti ad Idlib.

Idlib è l'ultima grande regione della Siria controllata da gruppi armati clandestini di orientamento islamista.

Correlati:

USA influenzano negativamente la normalizzazione dei rapporti tra Israele e Palestina
Tags:
Terrorismo, crisi in Siria, Al-Nusra, ISIS, Sergej Lavrov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik