Widgets Magazine
15:12 24 Agosto 2019
Russia USA

Capo diplomazia russa indica motivo del peggioramento dei rapporti tra Mosca e Washington

© REUTERS / Maxim Shemetov
Politica
URL abbreviato
2141

La sconfitta dei democratici nelle presidenziali del 2016 è stato il pretesto che ha impedito la normalizzazione dei rapporti degli Stati Uniti con la Russia, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"La disfatta del Partito Democratico alle elezioni è diventata l'occasione per fare tutto il possibile per impedire la normalizzazione delle relazioni con la Russia, quando tre settimane prima di lasciare la Casa Bianca Obama ci ha tolto le nostre proprietà diplomatiche in un Paese dove non può essere fatto per nessuna ragione, dove la proprietà privata è sacra e non ci si può appropriare di qualcosa che appartiene ad altri; ovviamente, è stata una bomba a tempo, i democratici stanno cercando in tutti i modi di usare la "carta russa" per danneggiare il più possibile l'operato dell'attuale amministrazione", ha detto Lavrov in un briefing con i rappresentanti dell'Associazione delle imprese europee.

"Un grande Paese. Quando un grande Paese per il terzo anno consecutivo dice che le sue elezioni sono state decise oltre i suoi confini non rispetta la propria gente, i grandi americani", ha aggiunto il ministro.

Le indagini sul Russiagate sono condotte dal procuratore speciale indipendente Robert Mueller, così come da entrambe le camere del Congresso. La Russia ha ripetutamente respinto l'accusa di aver tentato di influenzare le elezioni negli Stati Uniti; per il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov si tratta di teoremi "assolutamente infondati".

Correlati:

Lavrov spiega l'obiettivo della demonizzazione della Russia in Occidente
L'ambasciatore USA in Russia propone di organizzare incontro Trump-Putin nello spazio
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Russiagate, Presidenziali USA 2016, Sergej Lavrov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik