Widgets Magazine
10:36 24 Settembre 2019
Manifestazione a Caracas, Venezuela

Opposizione venezuelana cerca di far congelare i conti del governo in Svizzera

© REUTERS / Carlos Garcia Rawlins
Politica
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (428)
309
Seguici su

Il presidente autoproclamato del Venezuela Juan Guaidó ha dichiarato di aver discusso con il presidente della Svizzera Ueli Maurer la possibilità di bloccare i conti del governo del paese in Svizzera.

"Ci ha detto (Ueli Maurer) che c'è stata una cattiva gestione dei conti della repubblica quando hanno tentato di condurre operazioni illegali, e stiamo cercando di congelare tutti questi beni che appartengono alla Repubblica", ha detto Guaidó sul canale televisivo messicano Televisa.

Guaidó non ha rivelato i dettagli sul lavoro del blocco dei conti.

In precedenza, il deputato dell'Assemblea nazionale del Venezuela, Carlos Paparoni, ha affermato che i conti del governo del presidente Nicolas Maduro all'estero potevano essere bloccati all'80%. Secondo lui, sono stati creati 72 conti bancari, che rappresentano l'80% delle attività liquide dello Stato.

Paparoni ha osservato che l'opposizione è stata in grado di sospendere il trasferimento di denaro venezuelano dalla Banca Nuovo Bank in Portogallo alla banca uruguaiana Bandes. Le autorità dell'Uruguay hanno inviato informazioni sui conti del Venezuela in questa banca, dove si trovano i fondi governativi. Sono anche riusciti a fermare la "transazione illegale" della compagnia petrolifera PDVSA nella borsa bulgara e verso una banca a Sofia per 80 milioni di euro, ha detto il deputato.

Il presidente del parlamento venezuelano Juan Guaidó il 23 gennaio si è dichiarato capo dello stato a interim per la durata del governo provvisorio. Gli Stati Uniti e un certo numero di altri paesi hanno riconosciuto Guaidó e hanno chiesto che il presidente Nicolas Maduro, la cui elezione non è considerata lecita di non consentire un'azione militare contro l'opposizione. Maduro si è confermato come presidente costituzionale e ha chiamato il capo del parlamento dell'opposizione un fantoccio degli Stati Uniti. La Russia, la Cina e molti altri paesi hanno sostenuto Maduro come legittimo presidente del Venezuela. 

Tema:
La crisi politica in Venezuela (428)
Tags:
Politica, politica, Situazione in Venezuela, Assemblea Nazionale, Juan Guaidó, Nicolas Maduro, Venezuela, Svizzera
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik