Widgets Magazine
05:26 18 Agosto 2019
Maria Zakharova

Per Mosca gli USA ambiscono a frammentazione del Medio Oriente

© Sputnik . Aleksandr Wilf
Politica
URL abbreviato
360

La conferenza di Varsavia è stata un'altra dimostrazione del corso statunitense per creare nuove "linee di divisione" in Medio Oriente e la decisione sui gruppi di lavoro è stata un tentativo di lanciare un "percorso parallelo" per prendere decisioni unilaterali sui problemi della regione.

Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"La conferenza è stata concepita e svolta non per una seria discussione dei problemi della regione mediorientale, il cui risultato principale è stata la creazione di diversi gruppi di lavoro tematici per discutere una serie di sfide e minacce globali, come il terrorismo, la non proliferazione, le questioni umanitarie ed i rifugiati, ma per lanciare un "percorso parallelo" focalizzato nello sviluppo di decisioni unilaterali", ha detto la Zakharova.

Sembra che in questo modo gli Stati Uniti stiano cercando di avviare e guidare un processo di lunga durata in grado di influenzare la politica mediorientale degli Stati partecipanti alla conferenza di Varsavia, indirizzandola a proprio favore, ha aggiunto il diplomatico.

"È deplorevole che la conferenza di Varsavia sia stata l'ennesima dimostrazione del corso dell'amministrazione statunitense per creare in Medio Oriente, già saturo di conflitti e contraddizioni, nuove "linee di divisione"," ha concluso la Zakharova.

Correlati:

Medio Oriente: Moavero a Varsavia per conferenza ministeriale su futuro pace e sicurezza
Russia non parteciperà a conferenza di Varsavia sul Medio Oriente organizzata da USA
Tags:
Occidente, Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Il Ministero degli Esteri della Russia, Maria Zakharova, Medio Oriente, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik