01:44 18 Febbraio 2019
Bandiera del Venezuela

Opposizione venezuelana denuncia nuovo tentativo governo di prelevare fondi all'estero

© Sputnik . Carlos Herrera
Politica
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (157)
6115

Il membro dell'opposizione dell'Assemblea nazionale del Venezuela Carlos Paparoni ha denunciato un altro tentativo dell'amministrazione Maduro di prelevare fondi dello Stato venezuelano detenuti all'estero, questa volta in Bulgaria.

"Gli usurpatori della compagnia petrolifera PDVSA vogliono sfruttare la borsa bulgara per continuare a rubare i soldi del Venezuela, chiedono ai debitori di inviare loro denaro in modo che possano ottenere contanti. Abbiamo già contattato la Bulgaria, non ruberanno più nemmeno un dollaro", ha twittato Paparoni. Ha sottolineato che l'operazione è stata sventata in tempo.

Paparoni ha sostenuto che in caso di realizzazione di transazioni simili, i debitori della PDVSA rientrerebbero nel campo d'azione delle sanzioni internazionali e diventerebbero complici della "più grande ruberia della PDVSA".

Le dichiarazioni di Paparoni sono state anche confermate dal presidente dell'Assemblea nazionale autoproclamatosi capo di Stato ad interim Juan Guaidò. "La nostra lotta continua a dare buoni risultati, continuiamo ad esercitare la nostra autorità per proteggere le risorse di tutti i venezuelani dai funzionari corrotti", ha twittato Guaidò pubblicando il tweet di Paparoni.

Tema:
La crisi politica in Venezuela (157)

Correlati:

L’oro del Venezuela: non è l’unico caso di sparizione misteriosa di beni
Il Venezuela vuole vendere 15 tonnellate di oro agli Emirati Arabi Uniti
La Banca d’Inghilterra non può trattenere l’oro del Venezuela - esperto
Juan Guaidò chiede a May e Banca d'Inghilterra di non dare l'oro del Venezuela a Maduro
Banca d'Inghilterra si rifiuta di consegnare l'oro del Venezuela a Maduro
Tags:
politica interna, Sanzioni, Finanze, Pdvsa, Carlos Paparoni, Juan Guaidó, Nicolas Maduro, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik