02:44 22 Febbraio 2019
Emmanuel Macron

Macron indirà un referendum?

© AFP 2018 / NICOLAS TUCAT / AFP
Politica
URL abbreviato
311

Secondo la rivista Le Journal du Dimanche il presidente francese non esclude un referendum nazionale. Tenendo conto che un referendum sulla struttura istituzionale potrebbe giocare degli brutti scherzi per Macron, il presidente tenterà un all in, cercando di uscire dalla crisi dei gilet gialli e di salvare il suo rating?

In attesa della dichiarazione ufficiale dell'Eliseo, l'opposizione destra e sinistra crede già che tutto dipenderà dalla formulazione delle domande che saranno sottoposte al referendum. Sputnik ha parlato con i rappresentanti dell'opposizione del Raggruppamento Nazionale (RN).

Jean Messiha, membro del National Bureau del partito che guida la lista dei candidati alle elezioni del Parlamento europeo (secondo il sondaggio OpinionWay-Tilder, condotto il 31 gennaio da Les Echos e Radio Classique):

"C'è una situazione di manipolazione politica". "Macron si è trovato in una posizione difficile all'apice della crisi dei gilet gialli.

"Se si tiene un referendum, allora i francesi non avranno l'opportunità di esprimere veramente la loro opinione, confermeranno solo la formulazione che sceglieranno".

Thierry Mariani, ex ministro del governo di Nicolas Sarkozy, è entrato a far parte dell'Associazione nazionale nella lista elettorale di Marine Le Pen alla vigilia delle elezioni al Parlamento europeo. Anche lui teme il referendum di "approvazione":

"Questa è una nuova forma di referendum, quando vengono poste domande per le quali non vi è alcun dubbio sul sostegno dei francesi. Ad esempio, se stiamo parlando di ridurre il numero di deputati o di quote d'immigrazione, il voto significa poco se poi non viene fatto nulla per soddisfare la volontà della gente. Ci sono una serie di domande a cui il francese medio risponderà affermativamente e, in base ai risultati del voto, Macron riceverà, direi, indicatori sovietici. Ma la richiesta principale dei francesi riguardo al miglioramento dello standard di vita di una parte della popolazione non sarà soddisfatta ".

"Il governo cercherà di mantenere a ogni costo il controllo del dibattito con la gente".

"Nelle consultazioni avviate con la popolazione, sono fatte 500.000 proposte dai cittadini. È chiaro che in questa situazione il ruolo più importante non viene svolto da coloro che propongono qualcosa, ma dalle persone che poi selezionano queste proposte ".

Come notato dai nostri colleghi di Le Journal du Dimand, "il presidente sarà in grado di aggiungere o modificare le domande per il referendum fino all'ultimo momento".

Jean Messiha sul "cinismo" di Emmanuel Macron nel risolvere i problemi europei:

"Guidati da umili considerazioni politiche, cercando d'interrompere le elezioni al Parlamento europeo, essendo quasi certo che li perderà, […] è pronto a buttar fuori il bambino con l'acqua e a sacrificare interessi europei comuni per salvare il suo governo e mantenere il potere".

Thierry Mariani:

"Secondo me, Macron non è preoccupato per le elezioni al Parlamento europeo, vuole salvare la sua maggioranza per mantenere la sua posizione".

"Far deragliare le elezioni, sminuendo prima di tutto la loro importanza, sarebbe un errore. Oppure Macron non vuole che i francesi esprimano liberamente la loro opinione su una questione importante riguardante il futuro dell'Europa".

Secondo Jean Messiha, questa è solo una "questione di tempo":

"La pagina di Emmanuel Macron è finita. Il separatismo, il volontarismo politico si manifestano in tutti i paesi, come nel gioco del domino, e solo la Francia, personificata da Emmanuel Macron, non è stata ancora influenzata da queste tendenze. Emmanuel Macron sta facendo di tutto per consolidare il suo potere nonostante la storia e la geopolitica", ha detto Jean Messiha in un'intervista con Sputnik.

Correlati:

Macron, il grande pivello, contro Di Maio, il pivello grande
Gilet gialli, Macron loda la moderazione della polizia francese
"L'Italia merita altri leader": Macron risponde a Salvini e Di Maio
Macron accusato di doppio standard a causa dell'ultimatum al Venezuela
Tags:
Proteste, referendum, gilet gialli, Referendum, Protesta, Referendum, Protesta, Raggruppamento Nazionale (RN), Emmanuel Macron, Thierry Mariani, Nicolas Sarkozy, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik