03:09 25 Maggio 2019
Parlamento Europeo

Il Parlamento europeo inizia nuovamente a parlare di rottura con la Russia

CC BY 2.0 / European Parliament, Strasbourg / inyucho
Politica
URL abbreviato
15227

La commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo ha sostenuto la relazione del suo vicepresidente, il deputato lettone Sandra Kalniete, nella quale si propone di rivedere le relazioni dell'UE con la Russia. Lo afferma la pubblicazione sul sito web del Partito popolare europeo (PPE), al quale appartiene Kalniete.

Come affermato dal deputato, l'UE non ha opzioni di comportamento nei confronti della Russia finché "continua a occupare l'Ucraina e ad agire contro altri stati europei". La Russia è anche accusata del sequestro illegale della Crimea, di campagne di disinformazione degli elettori europei e attacchi informatici mirati a "destabilizzare la società europea".

In relazione a tutto ciò, Kalniete ritiene che la Russia non può più essere considerata un partner strategico e con essa non può essere usato un linguaggio diplomatico educato. Al contrario, le sanzioni anti-russe dovrebbero essere rafforzate e, in questo modo, Mosca dovrebbe conformarsi alle norme internazionali e "fermare l'aggressione contro l'Ucraina e altri paesi".

Il deputato ha sottolineato che allo stesso tempo è necessario sostenere maggiormente la società civile in Russia e agire secondo il principio di "interazione selettiva".

Kalniete ha presentato il suo progetto per la sua valutazione il 1° dicembre 2018. Il Parlamento europeo lo prenderà in considerazione nel marzo 2019. Il PPE è la più grande fazione politica del Parlamento europeo, comprende rappresentanti dei partiti di centro-destra e cristiano-democratici dell'Unione europea. 

Correlati:

Casellati a Mosca: quest’anno rafforzeremo le relazioni Italia-Russia
Der Freitag: Bundestag esorta UE a ristabilire urgentemente relazioni con la Russia
Deputato: nel 2019 relazioni Russia-USA peggioreranno
Bundestag prevede peggioramento relazioni con la Russia
Tags:
Relazioni Internazionali, relazioni bilaterali, Relazioni con la Russia, relazioni diplomatiche, UE, PPE, Europa, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik