13:07 16 Febbraio 2019
La bandiera estone

Ministro estone chiede risarcimenti alla Russia per l'occupazione sovietica

CC0 / Public Domain
Politica
URL abbreviato
7317

In Estonia il 2 febbraio ricorre il 99° anniversario della firma del trattato di pace di Tartu tra la Repubblica Socialista Sovietica Russa ed il Paese baltico.

Il ministro della Giustizia estone Urmas Reinsalu ha nuovamente sollevato la questione del risarcimento da parte della Russia per i danni causati dalla cosiddetta "occupazione sovietica". L'esponente del governo estone ne ha parlato oggi.

"Quelli che oggi sottolineano con discorsi celebrativi l'importanza dell'accordo di pace di Tartu non dovrebbero dimenticare che la continuità legale non può essere selettiva: l'Unione Sovietica ha occupato l'Estonia, violando la stessa pace di Tartu, il suo successore la Russia deve riconoscerlo e di fatto sulla base del diritto è obbligata a risarcire per i danni provocati," — cita le parole del ministro il portale locale Delfi.

Secondo Reinsalu, la Russia avrebbe violato il trattato di Tartu, in base a cui alcuni territori del distretto Pechorksy (regione russa di Pskov) sono stati espropriati all'Estonia.

Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Finanze, Economia, Storia, URSS, Russia, Estonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik