Widgets Magazine
07:49 20 Ottobre 2019
Manifestante antigovernativo in Venezuela

Divulgati dettagli del piano segreto di Washington per cambiare governo in Venezuela

© REUTERS / Ueslei Marcelino
Politica
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (430)
9124
Seguici su

Per diverse settimane gli Stati Uniti hanno elaborato un piano segreto per sostenere l'opposizione venezuelana. Il presidente del parlamento Juan Guaidò si è autoproclamato presidente ad interim dopo la telefonata del vicepresidente americano Mike Pence, che gli ha promesso il riconoscimento di Washington.

Lo ha scritto il Wall Street Journal riferendosi ad una fonte altolocata nell'amministrazione Trump.

La notte del 23 gennaio il vicepresidente Pence aveva telefonato a Guaidò per garantirgli che gli Stati Uniti lo avrebbero appoggiato se avesse usurpato il potere al capo di Stato Nicolas Maduro.

Questa telefonata ha dato il via al piano segreto che gli Stati Uniti avevano elaborato nelle scorse settimane negoziando con i suoi alleati e le figure chiave dell'opposizione venezuelana. Gli oppositori del regime chavista insistevano sulla necessità del sostegno della comunità internazionale. Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha discusso la questione venezuelana con la leadership di Brasile, Colombia e di altri Paesi della regione alleati di Washington.

Dopo che le forze armate hanno espresso sostegno a Maduro, Washington sta cercando di capire quanti sostenitori nell'esercito appoggino effettivamente il governo venezuelano.

"Gli Stati Uniti credono che la maggioranza dei soldati comuni sia dalla parte dell'opposizione", ha detto la fonte.

In precedenza l'agenzia Associated Press aveva riferito, citando le sue fonti, che Guaidò si era recato in segreto negli Stati Uniti, così come nei Paesi dell'America Latina. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha inoltre istituito ad hoc un incarico: l'inviato speciale per il Venezuela. Il posto è stato preso da Elliot Abrams, in passato accusato di aver preparato un colpo di stato a Caracas nel 2002.

Tema:
La crisi politica in Venezuela (430)

Correlati:

Colombia non fornirà basi militari agli USA per eventuale operazione militare in Venezuela
Banca d'Inghilterra si rifiuta di consegnare l'oro del Venezuela a Maduro
Maduro accusa gli USA di preparare il suo rovesciamento e omicidio
Venezuela, Maduro: il nuovo presidente del parlamento è un agente USA
Venezuela: Maduro rompe le relazioni diplomatiche con gli USA
USA si rifiutano di riconoscere l’autorità di Maduro in Venezuela
Il Dipartimento di Stato USA ha esortato gli americani a lasciare il Venezuela
Venezuela, "Senza Putin già ci sarebbe stato un intervento armato USA" - Di Battista
Venezuela, Pompeo chiede vertice dei ministri degli Esteri della regione
Cremlino: fatti in Venezuela sono un tentativo di usurpazione del potere
Tags:
Politica Internazionale, Opposizione, Geopolitica, Golpe, Colpo di stato, Dipartimento di Stato USA, Wall Street Journal, Elliot Abrams, Mike Pence, Nicolas Maduro, Juan Guaidó, America Latina, USA, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik