22:46 19 Marzo 2019
Bandiera Israele

Politologo parla delle imminenti elezioni parlamentari in Israele

© Foto : Pixabay
Politica
URL abbreviato
321

Gli israeliani nelle prossime elezioni parlamentari voteranno per dei cambiamenti in campo politico, ha detto l'analista politico David Eidelman a Sputnik.

Il parlamento israeliano ha approvato una legge sull'auto-scioglimento e lo svolgimento di elezioni anticipate il 9 aprile, in seguito alle quali si formerà un nuovo governo e sarà nominato un primo ministro.

"Un numero considerevole di israeliani è pronto a votare per qualsiasi cambiamento in campo politico", ha detto David Eidelman, analizzando il sentimento pubblico nel paese.

Ad esempio, ha citato l'emergere del Partito Hosen Israel, guidato dall'ex comandante dello Stato Maggiore delle Forze di Difesa Israeliane, Beni Ganz.

"Nonostante Beni Ganz non abbia mai dichiarato pubblicamente il suo punto di vista politico e il programma, secondo vari sondaggi, gli israeliani gli assegnano dai 14 ai 18 mandati nel futuro del Knesset (parlamento monocamerale d'Israele). La comparsa del partito di Beni Ganz è dovuta a una richiesta di nuovi volti. Questa volta è emersa una richiesta per il cosiddetto partito generale guidato dall'ex comandante di Stato Maggiore", crede l'esperto.

Cosa pensano gli ex cittadini dell'URSS in Israele

Parlando dell'atteggiamento degli immigrati dall'ex Unione Sovietica, l'interlocutore dell'agenzia ha osservato che "tradizionalmente i cittadini di lingua russa votino il partito Yisrael Beiteinu (La nostra casa Israele).

"Ma gli elettori di oggi attendono un ammodernamento, una nuova piattaforma, quindi è molto importante come Yisrael Beiteinu porterà avanti la campagna elettorale, cosa diranno i suoi leader e come si manifesteranno i loro leader. A dire la verità, personalmente Avigdor Lieberman, ex ministro della Difesa e capo del Yisrael Beiteinu, è molto più popolare del suo partito", ha affermato Eidelman", ha detto Eidelman.

Secondo lui, l'attività elettorale dei cittadini di lingua russa dipende anche da quanto il programma dei candidati soddisferà i loro interessi. "Ci sono stati momenti in cui la cosiddetta "strada russa" ha mostrato esplosioni politiche ancora più evidenti rispetto ad altri ambiti pubblici e questa volta il pubblico di lingua russa andrà alle urne se il suo partito presenterà un programma interessante".

In generale, secondo Eidelman, le maggiori sorprese della campagna elettorale non sono collegate alla figura del Primo Ministro, ma agli equilibri di potere nel Knesset. Ha messo in discussione le recenti dichiarazioni dei deputati arabi, che erano fiduciosi che le dimensioni della partito, 13 mandati, non sarebbero cambiate.

"C'è una grave spaccatura all'interno della lista araba unita: alcuni ritengono necessario cooperare di più con il governo israeliano per risolvere i problemi sociali, altri li chiamano collaborazionisti e credono che prima di tutto sia necessario aiutare i fratelli palestinesi, anche a danno degli arabi israeliani. La disputa potrebbe portare alla perdita di voti da entrambe le parti", ritiene Adelman.

"Una grande sorpresa è già accaduta nell'influente partito ultra-religioso Shas, che secondo gli ultimi sondaggi potrebbe non superare nemmeno la barriera elettorale: la caduta nei sondaggi è legata a nuove accuse penali contro il leader Arieh Dery, che è già stato in carcere. E questo chiaramente allontana i votanti. Non meno duro è stato il colpo inferto dai ministri dell'Educazione e della Giustizia Naftali Bennett e Aelet Shaked, che hanno deciso che potevano ricoprire il ruolo di leader nazionali lasciando il loro partito "Casa Ebraica", ha riferito Adelman.

Per quanto riguarda il capo del partito Likud, il primo ministro Benjamin Netanyahu, che ha anche diverse accuse penali, questo, secondo l'analista politico, non influenzerà l'esito del voto.

"È in questa situazione, quando la sua posizione si è rivelata difficile, che Netanyahu sarà in grado di mobilitare il suo elettorato", è sicuro l'esperto.

Correlati:

In Israele è vietato andare dalle prostitute
Israele: il capo dell'Unione sionista ha annunciato l'uscita del suo partito dal blocco
Israele nominata una delle mete turistiche più costose al mondo
Diplomazia siriana sicura, raid d'Israele contro Damasco possibili con sostegno USA
Tags:
elezioni, elezione, politica, Elezioni, Stato Maggiore, Benjamin Netanyahu, Avigdor Lieberman, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik