08:18 16 Dicembre 2019
Hashim Thaci

Presidente Kosovo invita la Slovacchia a riconoscere l’indipendenza del paese

© AP Photo / Visar Kryeziu
Politica
URL abbreviato
828
Seguici su

Il presidente della repubblica autoproclamata del Kosovo, Hashim Taci, ha invitato il ministro degli Esteri slovacco Miroslav Lajcak a spingere la Slovacchia a riconoscere l'indipendenza del Kosovo e a conferire a quest’ultimo i diritti di voto in seno all'OSCE.

La Slovacchia nel 2019 ha assunto la presidenza dell'OSCE. Lajcak, prima di accettare l'autorità dell'organizzazione internazionale, ha detto ai media serbi che Bratislava sostiene i colloqui di pace tra Belgrado e Pristina, e che si è opposta all'idea di scambiare territori o dividendo Kosovo e Metohija tra serbi e albanesi e consigliando alle autorità serbe "di definire i propri obiettivi e interessi in Kosovo". Il ministro degli Esteri slovacco ha anche ricordato l'atteggiamento critico del suo paese nei confronti della formazione di un esercito di un Kosovo indipendente.

"Caro ex collega Miroslav Lajcak, in primo luogo aiuti la Slovacchia a riconoscere il Kosovo, o almeno come presidente dell'OSCE, dateci la possibilità di avere diritti di parola all'OSCE a Vienna: la nostra indipendenza, il nostro esercito, la nostro uguaglianza in Europa non sono un argomento di negoziazione", ha scritto Thaci sul microblog.

Cinque stati membri dell'UE non riconoscono l'indipendenza unilaterale proclamata dal Kosovo: Grecia, Spagna, Cipro, Romania e Slovacchia.

Nel 1999, lo scontro armato tra i separatisti albanesi dell'esercito di liberazione del Kosovo e l'esercito e la polizia serba ha portato al bombardamento della Jugoslavia (all'epoca composta da Serbia e Montenegro) da parte delle forze della NATO. Le strutture albanesi del Kosovo a Pristina il 17 febbraio 2008 hanno dichiarato unilateralmente l'indipendenza dalla Serbia. La repubblica autoproclamata non è riconosciuta da Serbia, Russia, Cina, Israele, Iran e da un certo numero di altri stati.

La leadership serba, sotto la pressione di Bruxelles e al fine di avvicinare la regione all'Unione europea, nonché per facilitare la vita nella provincia ai cittadini serbi, è stata costretta ad avviare negoziati nel 2011 sulla normalizzazione delle relazioni con gli albanesi del Kosovo attraverso la mediazione dell'UE.

Correlati:

La Slovacchia diventa paese presidente dell'OSCE dal 1° gennaio 2019
Duda: “Nord Stream-2 minaccia per Ucraina e Slovacchia
Kosovo-Serbia: leader Ldk, dialogo vada avanti coinvolgendo tutte le forze politiche
Presidente serbo accusa autorità Kosovo di non voler accordo di compromesso
Tags:
Relazioni Internazionali, relazioni bilaterali, relazioni diplomatiche, UE, OSCE, NATO, Hashim Thaci, Miroslav Lajcak, Kosovo, Slovacchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik