Widgets Magazine
00:05 17 Ottobre 2019
L'attacco missilistico degli USA a Damasco, Siria. (foto d'archivio)

Lavrov: gli USA ritirando le truppe spostano la responsabilità sui loro alleati

© AP Photo / Hassan Ammar
Politica
URL abbreviato
0 13
Seguici su

Washington vuole spostare la responsabilità ai suoi partner nella coalizione per combattere lo Stato Islamico e ai suoi alleati in Medio Oriente, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov commentando il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria.

"Apparentemente, Washington vuole passare la responsabilità ai suoi partner nella coalizione, ai soldati illegittimi di Francia, Gran Bretagna, Germania, e alle forze aeree della coalizione. Ci sono, come è stato detto, alleati nella regione, su cui (gli Stati Uniti) vogliono spostare un onere finanziario aggiuntivo", ha detto Lavrov in una conferenza stampa dopo i colloqui con il suo omologo giordano Ayman Safadi.

Il 24 dicembre il segretario alla Difesa americano James Mattis ha firmato un ordine per il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria.

Il 19 dicembre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato la decisione di iniziare il ritiro delle truppe americane dalla Siria. Secondo i funzionari statunitensi, il ritiro del contingente militare di circa 2mila soldati richiederà 60-100 giorni.

Ad aprile Trump ha annunciato che Washington aveva praticamente sconfitto lo Stato Islamico in Siria e che gli Stati Uniti intendevano prendere molto rapidamente la decisione di lasciare la Siria in cooperazione con altri paesi. Poco dopo, un portavoce dell'amministrazione statunitense ha comunicato a Reuters che Trump ha accettato di estendere la presenza di truppe americane in Siria per un breve periodo di tempo, ma che era ancora contrario a essere presente sul territorio a lungo termine.

Correlati:

Lavrov: rientro truppe USA "è un passo positivo"
Lavrov parla della sua immagine in Occidente
"Non chiari" per Mosca i motivi del ritiro Usa dalla Siria
Tags:
guerra, Crisi in Siria, Conflitto in Siria, Bombardamenti in Siria, Coalizione, Sergej Lavrov, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik