Widgets Magazine
11:41 20 Luglio 2019
Jair Bolsonaro

Brasile, Bolsonaro ritiene giusto non aver invitato leader di Cuba al suo insediamento

© AP Photo / Eraldo Peres
Politica
URL abbreviato
4212

Il 17 dicembre scorso il ministero degli Esteri brasiliano ha annunciato l'annullamento degli inviti all'insediamento del presidente neoeletto ai rappresentanti di Cuba e Venezuela.

Il futuro ministro degli Esteri del più grande Paese sudamericano Ernest Araujo ha dichiarato successivamente che le autorità nicaraguensi non sarebbero state invitate all'insediamento di Bolsonaro.

Secondo il diplomatico, in questi Paesi vengono violati i diritti e le libertà dei cittadini.

Il presidente neoeletto brasiliano Jair Bolsonaro ha definito giusta la decisione di non invitare il leader cubano Miguel Diaz-Canel alla cerimonia di insediamento.

"Cuba ha approfittato dei miliardi di real ricevuti a scapito dei contribuenti brasiliani (intende gli investimenti delle precedenti amministrazioni a sostegno della realizzazione di progetti nell'isola caraibica — ndr)… Non invitare il suo dittatore al mio insediamento è stata una delle mie decisioni giuste", — ha twittato oggi Bolsonaro.

Correlati:

“Per il Brasile di Bolsonaro sarebbe un suicidio allontanarsi da Cina e BRICS”
Brasile, esperto: Bolsonaro vuole avvicinarsi agli USA, ma la realtà lo terrà con la Cina
Trump non sarà presente all'insediamento di Bolsonaro
Salvini: "Grazie Presidente Bolsonaro"
Brasile, Trump chiama Bolsonaro: lavoreremo insieme su tutto
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Insediamento, Nicolas Maduro, Miguel Diaz-Canel, Ernest Araujo, Jair Bolsonaro, America Latina, Venezuela, Nicaragua, Cuba, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik