01:14 18 Gennaio 2019
Saif al-Islam Gheddafi

Per Mosca il figlio di Gheddafi deve prender parte al processo politico in Libia

© AP Photo / Ammar El-Darwish
Politica
URL abbreviato
1200

Seif al-Islam, figlio del leader libico deposto Muammar, ed i suoi sostenitori dovrebbero far parte del processo politico in Libia, ha dichiarato a Sputnik il vice ministro degli Esteri Mikhail Bogdanov.

Ha osservato che storicamente la società libica è tribale, detto in altri termini la posizione delle varie tribù è di grande importanza.

"Seif al-Islam e chi lo sostiene sono proprio certe tribù in determinate zone del Paese: dovrebbero far parte integrante del processo politico nazionale con la partecipazione di altri partiti politici che si trovano a Tobruk, Tripoli e Misurata", — ha sottolineato il diplomatico russo.

Secondo Bogdanov, Mosca sostiene che non si possa privare nessuno del diritto di prender parte alle elezioni presidenziali.

"Manteniamo i contatti con tutti i gruppi che geograficamente hanno influenza ad ovest, ad est e nel sud del Paese", ha aggiunto Bogdanov.

Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, crisi in Libia, Il Ministero degli Esteri della Russia, Mikhail Bogdanov, Saif al-Islam Gheddafi, Libia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik