07:33 23 Febbraio 2019
Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

Israele pronto a rafforzare opposizione all'Iran in Siria dopo ritiro truppe USA

© REUTERS / Atef Safadi/Pool
Politica
URL abbreviato
7021

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha assicurato che il passo deciso da Washington non cambierà la "politica coerente" dello Stato ebraico.

Israele è pronto, se necessario, ad intensificare l'opposizione al rafforzamento della presenza iraniana in Siria dopo l'annuncio del ritiro delle forze armate statunitensi da questo Paese. La corrispondente dichiarazione è stata fatta nel tradizionale consiglio dei ministri di domenica dal premier Benjamin Netanyahu.

"La decisione sul ritiro di 2mila soldati americani dalla Siria non cambierà la nostra politica coerente: continueremo ad agire contro i tentativi dell'Iran di creare un avamposto militare in Siria e, se necessario, amplieremo anche le nostre operazioni", ha riferito il premier. "La nostra cooperazione con gli Stati Uniti continuerà al massimo in molte direzioni: sull'operatività, sull'intelligence e su altre aree di sicurezza", ha aggiunto il premier.

Le dichiarazioni di Netanyahu sono state diffuse dalla sua segretaria.

Il 19 dicembre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato la decisione di iniziare il ritiro delle truppe americane dalla Siria. Secondo i funzionari statunitensi, il ritiro del contingente militare di circa 2mila soldati richiederà 60-100 giorni.

Correlati:

Turchia costretta a temporeggiare operazione militare in Siria dopo ritiro truppe USA
Siria, Trump: Paesi della regione dovrebbero essere in grado di sconfiggere Daesh
Casa Bianca: ritiro delle truppe USA dalla Siria espone forze russe a “maggiori rischi”
Le truppe USA si ritirano dalla Siria e interrompono gli attacchi contro l’ISIS
Putin d'accordo con Trump sulla vittoria contro l'ISIS in Siria
Bloomberg: Trump ha ordinato di ritirare le truppe USA dalla Siria
La Francia continuerà la lotta contro il terrorismo in Siria nonostante decisione di Trump
Washington Post: Trump ha regalato a Mosca la vittoria della Guerra Fredda
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, crisi in Siria, esercito USA, Donald Trump, Benjamin Netanyahu, Medio Oriente, Israele, Iran, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik