Widgets Magazine
04:53 23 Luglio 2019
Flags of Russia, the EU and France on the promenade of Nice

Partito francese condanna sanzioni UE contro la Russia

© Sputnik . Vladimir Sergeev
Politica
URL abbreviato
180

Il partito francese Rassemblement National (ex Front National) ha condannato l'estensione delle sanzioni dell'UE contro la Russia ed è favorevole a relazioni costruttive con Mosca, ha dichiarato il vicepresidente del partito, Louis Aliot.

"Non ci sono motivi per estendere queste sanzioni, siamo favorevoli a ristabilire relazioni pacifiche e costruttive con la Russia… Pertanto, le contesteremo (sanzioni) e spero che durante le elezioni europee avremo molti deputati e altri partner europei per avere l'opportunità di annullare queste sanzioni, che hanno un impatto negativo non solo sulla Russia, ma anche su molte economie interne europee ", ha detto Aliot ai giornalisti dopo un incontro con il co-presidente dell'organizzazione pubblica Delovaya Rossiya e il comitato organizzativo del Forum economico internazionale di Yalta  Andrey Nazarov all'Assemblea nazionale di Francia.

"Potremmo essere in disaccordo con la politica internazionale, potremmo essere in disaccordo su varie questioni, ma dobbiamo mantenere strette relazioni con la Russia, che è un partner storico", ha sottolineato il politico francese.

Secondo Aliot, le relazioni con la Russia possono diventare uno dei temi della campagna elettorale europea.

"Alcuni (politici) vogliono abolire le sanzioni europee (dalla Russia); il Signor (Vice Primo Ministro, Ministro dell'Interno Matteo) Salvini e altri, ma la maggior parte dei paesi non vogliono togliere le sanzioni, quindi sarà una questione politica", ha detto.

Da parte sua, Nazarov ha confermato di aver discusso il tema delle sanzioni con la leadership del Partito nazionale dell'unificazione. Secondo lui, la leadership del partito francese intende continuare gli sforzi per abolire le misure restrittive contro la Russia.

"La Francia si unirà al fronte anti-sanzionatorio, che l'Italia e l'Austria hanno già creato, e questo è molto importante, perché tutti capiscono che le sanzioni anti-russe svolgono un ruolo distruttivo sia per l'economia europea nel suo insieme, e, in particolare, per questi paesi. Il fatturato francese è diminuito di un terzo dopo l'introduzione delle sanzioni anti-russe: sia gli investimenti russi che francesi sono in diminuzione, mi sembra che i cittadini lo capiscano, motivo per cui il Front National(Rassemblement National) sta guadagnando popolarità oggi" ha dichiarato il co-presidente del comitato organizzatore del forum di Yalta.

All'incontro hanno partecipato anche il leader del Partito Nazionale dell'Associazione Marine Le Pen, il sindaco di Evpatoria Andrey Filonov e il direttore della Fondazione YIEF, il vicepresidente di Business Russia Rustam Muratov.

Correlati:

A cosa servono ancora le sanzioni alla Russia?
Unione Europea proroga sanzioni antirusse per altri sei mesi
Per Bloomberg UE non pianifica “nuove” sanzioni contro la Russia
Tags:
sanzioni antirusse, Sanzioni, Sanzioni contro la Russia, Sanzioni, Sanzioni alla Russia, Forum Economico Internazionale di Yalta, UE, Europa, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik