10:57 16 Dicembre 2018
Andrus Ansip

Commissione Europea bolla Russia come “più grande fonte di disinformazione” in Europa

© flickr.com / European Parliament
Politica
URL abbreviato
14419

Il vicepresidente della Commissione Europea, il politico estone Andrus Ansip, ha sostenuto che “prove convincenti” indicano che la Russia è la principale fonte di disinformazione in Europa.

Ha fatto questa dichiarazione introducendo il piano approvato dalla commissione per "neutralizzare la disinformazione" in occasione delle elezioni per il Parlamento europeo di maggio 2019.

Secondo Ansip, il gruppo di lavoro East StratCom Task Force, di cui uno dei compiti principali è "contrastare le campagne di disinformazione russa", ha preso atto di oltre 4.500 casi di disinformazione contro l'Unione Europea.

"Dalla sua istituzione nel 2015, la Task Force di East StratCom ha identificato e analizzato oltre 4.500 casi di disinformazione; ci sono prove evidenti che indicano la Russia come la principale fonte di disinformazione in Europa", ha detto Ansip ai giornalisti a Bruxelles.

La Commissione Europea ha proposto all'interno del piano d'azione per combattere la disinformazione in particolare l'aumento dei fondi e di personale della task force da 1,9 milioni di euro del 2018 a 5 milioni di euro nel 2019.

Il piano sarà presentato per essere approvato al vertice UE del 13-14 dicembre a Bruxelles.

Tags:
Informazione, Russofobia, Politica Internazionale, Disinformazione, Elezioni, Task Force di East StratCom, Europarlamento, Commissione Europea, Unione Europea, Andrus Ansip, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik